Alla ricerca della pace tra i popoli

Domani 6 Marzo Giornata dei Giusti, il Giardino Gariwo di Minervino simbolo della lotta ai regimi

Iscritto alla rete di Gariwo, il giardino minervinese all'interno del Liceo Scientifico offre uno spazio di riflessione sul valore della pace. L'invito delle associazioni minervinesi a visitarlo

Cultura
Minervino sabato 05 marzo 2022
di La Redazione
Lapideo intestato ai Giusti nel Mondo
Lapideo intestato ai Giusti nel Mondo © n.c.

Domani 6 marzo, si celebra la Giornata europea dei Giusti (in inglese European day of the Righteous) è una festività proclamata nel 2012 dal Parlamentosu proposta di Gariwo, la Foresta dei Giusti per commemorare coloro che si sono opposti con responsabilità individuale ai crimini contro l'umanità e ai totalitarismi. Estende il concetto di Giusto elaborato da Yad Vashem grazie all'impegno di Moshe Bejski a tutti i genocidi e i totalitarismi. Viene celebrata ogni anno il 6 marzo, anniversario della morte di Moshe Bejski.

Minervino Murge ha istituito il proprio Giardino dei Giusti presso l'orto botanico del Liceo Scientifico "E. Fermi" grazie all'impegno della locale associazione L'Umana Dimora che lo cura e custodisce in collaborazione con la scuola e gli studenti minervinesi (leggi QUI).

Con formale istanza dell' aprile 2021, sottoscritta dalle Autorità territoriali quali il presidente della Provincia Bernardo Lodispoto, la Sindaca di Minervino Lalla Mancini, il Dirigente del Liceo "E. Fermi" di Canosa-Minervino Gerardo Totaro, dalle associazioni proponenti "Eredi della Storia", ANMIG, LAV, L' Umana Dimora e Libero Comune di Zara in esilio, il piccolo Giardino dei Giusti, ubicato nella parte iniziale del parco che circonda il Liceo, è entrato a far parte della grande famiglia di Gariwo (Gardens of the Righteous Worldwide) con sede centrale a Milano (leggi QUI).

"I Giardini dei Giusti - ci raccontano i rappresentanti delle associazioni minervinesi coinvolte - sono un simbolo tangibile della passione di chi ha a cuore le tristi vicende collegate alla Shoah, ma anche alle immense gioie di aver visto salvare vite umane perseguitate dal furore ideologico dei regimi totalitaristici tra i quali primeggiavano il nazional-socialismo tedesco, noto come nazismo, e il comunismo sovietico, per proseguire poí con i vari regimi che ne hanno scimmiottato i modelli qui e là nel globo terrestre. Gariwo non è solo commemorazione, che pure va vissuta, ma è soprattutto aiuto a chi vuole mantenere desta la memoria dei misfatti di cui la ragione umana, priva di qualsiasi legame col sacro, si è resa responsabile nel corso della storia. Non dobbiamo mai smarrire I' esercizio continuo della riflessione, cioè del considerare pensando con attenzione e scrupolo, con cui si può costruire un potente strumento educativo che serva a prevenire genocidi e crimini contro l'Umanità. L' attuale triste circostanza della invasione russa della Ucraina ci sia di monito su quanto sia fragile quel bene più grande che desideriamo nella nostra vita: la libertà. E' sempre valido il monito inoppugnabile dei nostri padri costituenti sul delicato equilibrio tra libertà e autorità, tanto importante nella vita dell' insegnamento alle nuove generazioni, ai bambini, i ragazzi, i giovani. Non c'è libertà senza autorità, non c'è autorità senza libertà".

L'auspicio delle associazioni minervinesi è che presto gli istituti scolastici delle città limitrofe possano essere incoraggiati a effettuare delle visite guidate presso il Giardino dei Giusti di Minervino Murge, per cogliere con i propri alunni un'importante occasione di dibattito, memoria e riflessione sul valore dell'eroismo contro le dittature e il perseguimento della giustizia e della pace ciascuno con i mezzi a propria disposizione.
 

Lascia il tuo commento
commenti