Calcio nostrano

Top Player Minervino, i numeri di un successo in continua ascesa

Il ruolo della Top Player Minervino nel tessuto sportivo-sociale cittadino

Calcio
Minervino martedì 27 ottobre 2020
di La Redazione
Top Player stagione agonistica 2020 - 2021
Top Player stagione agonistica 2020 - 2021 © MinervinoLive.it

Da sempre, quando una realtà si prospetta in un intessuto cittadino è d’uopo, oltre alle finalità che si intendono perseguire, rendere pubblico il ruolo che in esso si ha intenzione di “recitare”.

Per quanto concerne la “Top Player Minervino Murge”, stimati i trascorsi del fondatore (Giuseppe Orecchia - vecchia gloria del nostrano calcio), questo poteva essere visto, superficialmente e limitatamente, indirizzato a beneficio di chi intendeva affacciarsi al mondo ed alla pratica del calcio.

Bisogna però convenire che, visto quanto messo in campo in sette anni di operosità, così non è stato.

La Top Player, infatti, ha dimostrato di essere e fare altro; per meglio dire, non solo questo ma promuovendo una attività che coinvolge i bambini, reputando che nell’adolescenza alberghino i presupposti per l’iniziazione di una salutare cultura sportiva.

L’auspicio precipuo, quindi, è stato sempre quello di vedere i giovinetti vivere lo sport come palestra di prova, coraggio e lealtà, nonchè terapia capace di metterli al riparo dai rischi dell’età e dai pericoli quotidiani.

Per questo, imprescindibilmente, si è prefissa di garantire ai bambini la frequenza di un ambiente sano nel quale poter svolgere l’attività sportiva e sociale con serenità e, di concerto, ambire alla loro crescita senza affrettarne i tempi, evitando accuratamente l’esasperazione agonistica che avrebbe potuto sfociare nel mortificante abbandono precoce.

Le finalità della Top Player, quindi, hanno e mirano soprattutto allo sviluppo delle capacità motorie, tecniche, tattiche, mentali e comportamentali dei bambini, per il tramite dei dettami impartiti loro da tecnici e figure qualificati.

Ne riviene che la ricerca della performance sia la naturale conseguenza della crescita dei propri ragazzini; questo, ponendo la dovuta attenzione e avendo cura di non puntare sull’agonismo esasperato al fine della ricerca spasmodica del risultato immediato, ma di operare cercando di arrivare ad ottenere dei successi attraverso una programmazione metodologica il più possibile confacente all’età, ai bisogni e, principalmente, ai sogni dei bambini.

In tale ottica, il sodalizio ha inteso dare continuità alla prestigiosa ed oltremodo qualificante collaborazione con la S.S.C. BARI.

Quanto appena descritto, trova conferma nella esponenziale crescita e valorizzazione dei mini atleti che hanno visto assurgere la realtà Top Player a prolifica fucina e serbatoio dal quale, realtà più prestigiose, son solite attingere con esuberante cupidigia.

A conforto di quanto enunciato ed in riferimento alla stagione agonistica appena iniziata, è orgogliosamente da segnalare che: Antonio Brizzi (classe 2006) vestirà la casacca del Foggia Calcio, Luigi Gabriele (2006) quella del Monopoli, Lino Di Tonno (2005) – Giacomo Vendola (2006) – Alessio Karol Spineto (2006) quella dell’Andria ed infine Giovanni Brizzi (2008) e Giammarco Barletta (2008) quella della S.S.C. Bari.

Non male per una realtà come quella minervinese.

Lascia il tuo commento
commenti