Calcio minervinese

La ASD Top Player Minervino sbanca Bisceglie conquistandosi la semifinale play off

Risultato finale: Virtus Bisceglie 0 - Top Player Minervino 5

Calcio
Minervino martedì 30 aprile 2019
di La Redazione
Calcio minervinese
Calcio minervinese © n. c.

Espugnando il campo di una Virtus Bisceglie per niente arrendevole che, pur non avendo nient’altro da chiedere ad un torneo che si accinge a vivere le battute finali, ha comunque inteso giocarsi la gara con caparbietà e spirito combattivo vendendo veramente cara la pelle, la Top Player Minervino ha messo in cascina i determinanti punti che gli consentono di proseguire il cammino.

A dispetto del risultato (5 a 0 per la Top) che può far ritenere la trasferta degli uomini di Pasquale Dattoli una gita fuori porta e la contesa una semplice formalità, la gara, soprattutto nel primo scorcio, è stata ben giocata ed estremamente combattuta da entrambe le contendenti.

Questo, però, non è bastato ai volenterosi biscegliesi che, a lungo andare, si sono trovati a fare i conti ed a inchinarsi di fronte a un avversario dotato di un tasso tecnico ed una organizzazione di gioco nettamente superiori.

Se a questo, poi, si aggiungono le diverse motivazioni delle due “compagnie” ne riviene che, alla lunga, la bilancia non avrebbe potuto che pendere dalla parte minervinese.

Archiviata quella che solo alla fine può essere ritenuta una “pratica”, indispensabile per la conquista di un posto nei play off , sguardo, mente e attenzioni devono orientarsi verso il nuovo ostacolo nella considerazione che ora comincia il bello.

Essendo la Top giunta quarta nella graduatoria riferita alla sessione normale dovrà, sabato 4 maggio p.v. (ore 15,30), incrociare i guantoni con la Ruvese (terza) in quel di Ruvo; questo scontro di semifinale determinerà la candidata a giocarsi l’atto finale contro il Canusium (seconda e che non gareggerà in questa fase in quanto precede la quinta classificata di oltre 7 lunghezze); chi da questi incroci risulterà vincitrice, acquisirà il diritto, in presenza di posti disponibili, ad essere ripescata in seconda categoria nella prossima stagione.

Carlo Impera e compagni, andranno a Ruvo con la voglia e la determinazione di conquistare questa ulteriore possibilità per poi andare a Canosa a giocarsi l’ambito “visto”.

La società non fa mistero delle proprie ambizioni onde dar corpo alle intenzioni che sono quelle di fare il salto di categoria e qualità.

Inoltre, ritenendo vitale il supporto dell’amico pubblico, ha intenzione di mettere a disposizione di quanti non potessero farlo autonomamente, i mezzi per raggiungere Ruvo. Chiunque sia interessato può contattare la società che, nei limiti del possibile, cercherà di provvedere.

Lascia il tuo commento
commenti