Risultato finale: Sportiva Torre a Mare 1 - Top Player Minervino 0

La Top Player Minervino “tradisce” ancora

Sconfitta senza attenuanti nella “gita domenicale” a Torre a Mare

Calcio
Minervino martedì 12 febbraio 2019
di La Redazione
Top Player
Top Player © MinervinoLive

La Top Player Minervino, sconfessando quanto di buono aveva fatto vedere nelle ultime quattro gare di campionato, in quel di Torre a Mare compie un ennesimo passo falso confermando, purtroppo, la costante negativa che la vede, se si eccettua la brevissima parentesi di Ruvo, sempre sconfitta fuori dalle mura amiche.

Se poi si considera che, di tutto il lotto, è la compagnie che in detto contesto ha fatto peggio , ne riviene che il quadro deve essere visto e considerato a tinte fosche.

Nella trasferta sud barese, infatti, gli uomini di mister Dattoli, apparsi svogliati e abulici, si son resi protagonisti di una prestazione a dir poco sconcertante e ben al sotto della sufficienza, eccezion fatta per Abdu, Suso e l’estremo Frondini (per aver neutralizzato un calcio di rigore); per il resto…buio pesto.

A questo hanno contribuito tutte le riprovevoli componenti che passano dall’errato approccio alla gara alla scarsa determinazione con la quale affrontata.

Vien lecito chiedersi: ma dov’era finita quella corazzata che nell’ultimo scorcio di torneo aveva letteralmente annichilito ogni avversario che le si era parato davanti? Nell’odierna, inguardabile recita, evidentemente da un’altra parte!

Dal suo canto, la Sportiva Torre a Mare, compagine modesta e senza velleità, ha fatto quello che meglio sa fare: palle lunghe, pedalare e…palla fai tu! Colpevolmente correi, i “top” che si sono adeguati.

Inevitabilmente si è ritenuto dare alla contesa una configurazione diversa: non più gara di calcio ma di “tamburello”, con il malcapitato pallone “costretto” a far la spola come un boomerang impazzito tra le due metà campo!

Ne riviene che il deprimente spettacolo, per gran parte della sfida, non ha fornito alcuno spunto di cronaca tranne i tre che hanno visto nel primo, il direttore di gara inventarsi un rigore in favore dei padroni di casa (parato da Frondini), una potenziale azione da gol per il Minervino sciupata dall’errore di Antonio Santeramo ed il gol in contropiede dei padroni di casa che è valso l’aggiudicazione dell’intera posta.

A questo punto della stagione e, soprattutto, se si vuole continuare a coltivare il sogno di concorrere alla lotta per un posto nei play off, è vitale rimuovere senza indugio l’odierno “nefasto” accadimento al fine di riprendere, con estrema decisione, il confacente cammino.

A margine di quanto raccontato, si registra una nota lieta; la nascita di una frangia di sostenitori organizzati che andranno a supportare, quale dodicesimo uomo in campo, l’undici Top Player Minervino.

Lascia il tuo commento
commenti