Top Player Minervino 1 - Sportiva Torre a Mare 0

Pur senza brillare, la Top Player Minervino brinda alla prima vittoria

Le due squadre nell’arco della gara, non sono riuscite a tessere trame di gioco che potessero essere tramutate concretamente in supremazia

Calcio
Minervino martedì 27 novembre 2018
di La Redazione
Top Player - Sportiva Torre a Mare
Top Player - Sportiva Torre a Mare © Sportiva Torre a Mare

Battesimo casalingo per la TOP PLAYER MINERVINO che, su un campo reso viscido dalla pioggia caduta poco prima della gara, ha avuto ragione di un coriaceo Torre a Mare in una gara che, a livello squisitamente tecnico, non ha offerto squilli di tromba.

Le due squadre, infatti, nell’arco della gara, non sono riuscite a tessere trame di gioco che potessero essere tramutate concretamente in supremazia.

La Top Player, in verità, ha cercato di fare la partita ma gli uomini di mister Dattoli, apparsi impacciati in quasi tutti i reparti, hanno dimostrato di non avere, nella specifica circostanza, gambe e testa per poter imporre un seppur accenno di predominio.

Di concerto, la contesa è stata caratterizzata da una comune condotta fatta di pressapochismo, poca lucidità e di un gioco alla “viva il parroco”! Ne riviene che, di situazioni veramente pericolose se ne contano pochine.

La cronaca.

Correva il 14’ della prima frazione quando, dopo le prime innocue schermaglie la Top, su una letale ripartenza, andava in vantaggio grazie all’esterno Laghezza che dai sedici metri sfruttava, come meglio non avrebbe potuto, un magistrale imbeccata di Ujca.

Al 23’, approfittando dello sbandamento dei Pelosini (gli abitanti di Torre a Mare), i minervinesi si rendevano ancora pericolosi ma la retroguardia ospite si salvava per il rotto della cuffia.

Al 29’ primo segno di “vita” del Tore che, su punizione, impegnava l’attento Frondini.

Al 43’, a seguito di una punizione dal limite, gli ospiti tentavano di capitalizzare l’opportunità ma senza riuscirvi.

Questo episodio, di fatto, poneva fine al primo tempo.

Nella seconda frazione ci si attendeva uno spettacolo meno soporifero ma questo rimaneva solo una utopia.

Infatti, il primo pericolo per la Top lo ponevano in essere gli ospiti al 21’ quando, a seguito di un tiraccio dalla distanza, neutralizzato alla meno peggio dall’estremo biancoceleste, si materializzava una furibonda mischia nella quale la punta amaranto non riusciva a ribadire in rete.

La partita, stante l’incapacità di “offendersi”, si rivelava una lenta agonia in attesa del fischio di chiusura che veniva anticipato, ad animi surriscaldati, dalle espulsioni del mach winner Laghezzi (per doppia ammonizione) e del centrale del Torre a Mare per proteste.

Formazione della Top Player Minervino: Frondini, Somma Ujca Edilberto, Suso, Pompeano, Konè, Laghezza, Ujca Emiliano, D’angella, Santeramo, Musome.

A disposizione: Quacquarelli, di Tria S., Superbo, di Tria M., Spinola, Dell’Isola, Murolo, Sansonna.

Allenatore: Pasquale Dattoli

Lascia il tuo commento
commenti