La nota

Lega Salvini Premier, un minervinese nel coordinamento provinciale

Nasce il coordinamento provinciale Bat per la Lega Salvini Premier

Politica
Minervino venerdì 22 febbraio 2019
di La Redazione
Lega - Salvini Premier
Lega - Salvini Premier © n.c.

Nasce il coordinamento provinciale Bat per la LEGA Salvini Premier guidata dal geom. Antonio Campana (segretario provinciale), Giovanni Biancofiore (vicesegretario provinciale), d'intesa con il segretario regionale Puglia, avv. Andrea Caroppo, della "Lega per Salvini Premier", comunicano che l'organo collegiale è stato sviluppato con l'attribuzione dei seguenti ruoli:

- Rossella Avv. Piazzolla - responsabile degli enti locali;

- Mario Avv. Spera – responsabile amministrativo;

- Vincenzo Cassano – responsabile economico e tesseramento;

- Vincenzo Macirella – responsabile organizzativo; ( Minervino Murge )

- Anna Tronci – responsabile alla comunicazione;

"Le imminenti sfide elettorali ed il sempre più crescente diffondersi del movimento guidato dal segretario federale Matteo Salvini richiedono una maggiore e più condivisa presenza sui territori con una militanza attiva ed attenta alle realtà locali. La Lega Salvini Premier di Salvini è ormai forza trainante nel paese e punta a diventare ago della bilancia del panorama europeo sostenendo le istanze delle singole realtà regionali e provinciali il cui tessuto socio ed economico è spesso travolto da logiche globaliste ciecamente appollaiate su principi e meccanismi lontani dalle esigenze della popolazione . Il consolidamento territoriale è, e sarà sempre, il motore principale dell'azione della Lega Salvini Premier in un'osmosi tra il basso e l'alto affinché non vengano dimenticate le esigenze spesso inascoltate delle comunità locali", sottolinea in una nota il segretario provinciale Antonio Campana.

"Noi poniamo i valori umani ed il rispetto altrui prima di ogni ragionamento politico, rispettiamo molto la base degli elettori e militanti che ci hanno dato e continuano a darci fiducia. Da noi vige la meritocrazia, l'impegno di chi crede nel progetto Lega e di Matteo Salvini (Ministro degli Interni e segretario federale). Chiunque voglia unirsi a noi per costruire un futuro migliore per il nostro paese e ben accetto, gli strateghi, opportunisti ecc. ecc. possono benissimo guardare altrove", conclude il riconfermato segretario provinciale Lega – Salvini Premier Bat, Antonio Campa

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Vincenzo Locuratolo ha scritto il 22 febbraio 2019 alle 10:48 :

    Salire sul carro del vincitore è un classico per il popolo italiano. Quando la bolla del consenso di Salvini si sgonfierà, come si sgonfiarono quella di Berlusconi prima e di Renzi poi, sarà la storia a giudicare chi, senza vergogna, da meridionale, oggi sale sul carro della Lega, ossia di un partito dalle radici xenofobe, razziste e antimeridionali. Mio nonno, agricoltore con la terza elementare, sul comodino teneva sempre un libro di Gaetano Salvemini...spero di ritrovarlo in qualche scatolone per farne dono al rappresentante minervinese nel coordinamento provinciale della Lega. Auguri. Rispondi a Vincenzo Locuratolo

    Enzo Nezi ha scritto il 08 marzo 2019 alle 12:34 :

    Vincenzo (Locuratolo) cosa rimarrà loro quando capiranno che sono al fianco della strategia quasi predatoria a svantaggio del sud? Cosa rimarrà loro quando la memoria tornerà viva e capiranno che sono discendenti di migranti e che hanno subito ció che ora mascherano come ordine pubvlico ma ha solo un nome: razzismo? Quando capiranno che fiancheggiano chi ha dileggiato noi e altri chiamandoci terroni e scavando un solco profondo con la vanga del razzismo? Nel paese dove Di Vittorio e altri personaggi degni di nota hanno combattuto per una società equa con lo sguardo rivolto all’ integrazine, si decide di fiancheggiare un razzista ( si, in Inghilterra questa gente neanche puó giurare in parlamento). A loro e chi supporta questa linea politica va tutto il mio disprezzo. Rispondi a Enzo Nezi

    Vincenzo Macirella ha scritto il 22 febbraio 2019 alle 15:38 :

    È un regalo che accetto molto volentieri! E sarò ben lieto, se lo vorrà, di offrirle un caffè! Rispondi a Vincenzo Macirella