Mobilità sostenibile

Realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici, Minervino aderisce all'accordo

Sembra che si sia finalmente giunti in ambito europeo alla consapevolezza che la mobilità urbana rappresenti un fattore di crescita e occupazione, oltre che un presupposto indispensabile per una politica di sviluppo sostenibile

Politica
Minervino mercoledì 12 settembre 2018
di La Redazione
Colonnina di ricarica
Colonnina di ricarica © n.c.

Con Delibera della Giunta del 6 settembre, il Comune di Minervino Murge aderisce al protocollo d'intesa con la società Enel X Mobility per la realizzazione di una rete di ricarica elettrica in ambito urbano.

Sembra che si sia finalmente giunti in ambito europeo alla consapevolezza che la mobilità urbana rappresenti un fattore di crescita e occupazione, oltre che un presupposto indispensabile per una politica di sviluppo sostenibile, tanto che la Commissione Europea ha adottato nel 2011 il "Libro Bianco - Tabella dì marcia verso uno spazio unico europeo dei trasporti - Per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile" allo scopo di promuovere il dibattito sui grandi temi e criticità della mobilità e ricercare, in collaborazione con tutte le parti interessate, soluzioni efficaci e percorribili per lo sviluppo di sistemi di mobilità sostenibile.

Il 28 aprile 2010 la Commissione europea ha inviato una comunicazione agli Stati membri sollecitando interventi di riduzione delle emissioni nocive nell'atmosfera e di ammodernamento dei sistemi stradali urbani ed extra-urbani ed indicando la realizzazione di reti infrastrutturali per la ricarica di veicoli elettrici sui territori nazionali come obiettivo prioritario e urgente nell'ottica di tutelare la salute e l'ambiente; al tempo stesso la Legge del 7 agosto 2012, n. 134 ha previsto, al Capo 1V-bis, disposizioni finalizzate a favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile, attraverso misure volte a favorire la realizzazione di reti infrastrutturali per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica e la sperimentazione e la diffusione di flotte pubbliche e private di veicoli a basse emissioni complessive, con particolare riguardo al contesto urbano, nonché l'acquisto di veicoli a trazione elettrica o ibrida.

il Piano Nazionale Infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica (approvato il 9 luglio 2013 ai sensi dell'art. 17-septies della succitata Legge n. 134/2012) e suoi successivi aggiornamenti definisce le linee guida per garantire lo sviluppo unitario del servizio di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica nel territorio nazionale, sulla base di criteri oggettivi che tengono conto dell'effettivo fabbisogno presente nelle diverse realtà territoriali, valutato sulla base dei concorrenti profili della congestione di traffico veicolare privato, della criticità dell'inquinamento atmosferico e dello sviluppo della rete stradale urbana ed extraurbana e di quella autostradale.

In quest'ottica, anche Il Comune di Minervino Murge ha aderito al'accordo quadro nazionale in materia di trasporto sostenibile con l'associazione Borghi Autentici d'Italia e la società Enel X Mobility S.r.l. Tale accordo prevede la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici e la promozione della mobilità sostenibile.

Il Gruppo Enel ha ideato un sistema di infrastrutture intelligenti per la ricarica dei veicoli elettrici (di seguito IdR) composto da diversi modelli: "EV Charging Stations", ovvero "Pole Station", "Box Station", "Fast Recharge", "Fast Recharge Plus", "V2G Station. Tutti i modelli di IdR sono gestiti con le più avanzate tecnologie informatiche per il controllo e la gestione remota ("Electric Mobility Management") e in grado di rispondere alle attuali e future esigenze di una mobilità urbana evoluta e sostenibile.

Lascia il tuo commento
commenti