L'iniziativa

Umbro veste i campioni paralimpici della Fisdir Puglia

Consegnate le nuove divise agli atleti pugliesi impegnati in campionati mondiali ed europei

Mondo Imprese
Minervino lunedì 31 maggio 2021
di La Redazione
Umbro veste i campioni paralimpici della Fisdir Puglia
Umbro veste i campioni paralimpici della Fisdir Puglia © n.c.

Casa Fisdir Puglia da oggi ha un alleato in più, la NewAge di Corato, azienda che ricopre un ruolo da leader nella produzione e distribuzione di underwear e homewear con prestigiosi brand in licenza e che da qualche anno ha riportato in Italia lo storico brand inglese Umbro. Gli 11 atleti di punta della sezione pugliese della Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali da oggi vestiranno il prestigioso marchio con il logo del doppio diamante. “Siamo estremamente felici di avere NewAge nella nostra grande famiglia”, ha detto Floriana De Vivo, delegato pugliese per la Fisdir, nel corso della presentazione ufficiale della partnership. “L’esperienza dell’azienda consentirà di vestire il nostro staff tecnico regionale e i nostri atleti. Siamo certi che nascerà una collaborazione proficua e che i nostri super atleti porteranno i colori pugliesi e dell’azienda molto in alto in tutti gli eventi”. “Lo sport salva la vita”, ha aggiunto Floriana De Vivo, “e i nostri ragazzi hanno deciso di viverla a pieno, andando fuori casa a vivere belle avventure. Il nostro auspicio è che tanti altri ragazzi affetti da disabilità possano seguire il loro esempio e uscire di casa per vivere l’esperienza sana dello sport”.

All’incontro che si è svolto nel cortile esterno della NewAge ha partecipato anche Giuseppe Pinto, presidente del Comitato Italiano Paralimpico della Puglia. “Il connubio con Umbro è speciale, per tutti noi ma soprattutto per i ragazzi. L’accesso allo sport è un diritto di tutti e l’entusiasmo dei nostri atleti ne è una dimostrazione. I loro sorrisi per noi valgono tutto, li conosciamo fin da quando erano bambini e gioiamo per ogni loro successo”.

“Siamo felici e orgogliosi di questa partnership”, ha detto invece Pino Magno, amministratore della NewAge. “Sostenere un progetto come quello di Casa Fisdir significa dare un contributo ad una causa importantissima, l’avviamento alla pratica sportiva delle persone disabili. Un tema a cui siamo particolarmente sensibili. Per noi tutti, giovani e meno giovani, abili o meno abili, devono avere le stesse possibilità di accedere allo sport. Purtroppo questo non sempre accade e quindi ove esistono realtà che agevolano questo percorso noi sentiamo il dovere di sostenerle”.

“Fisdir fa un lavoro importante”, ha aggiunto Maria Grazia Fortunato, co-fondatrice della NewAge, “e poter contribuire ad accompagnare questi ragazzi speciali ad affrontare le sfide e accogliere gli insegnamenti che lo sport regala ci rende molto orgogliosi perché  non sono solo le medaglie a decretare il successo, ma cimentarsi nelle sfide, e noi siamo felici di poterli accompagnare in questo cammino di sport e di vita”.

“Ho condiviso immediatamente la partnership per due motivi”, ha inoltre spiegato Michela Tedone, marketing manager di Umbro Italia. "In primo luogo perché questo progetto si sposa perfettamente con la mission di NewAge che recita “Persone. Personalità. Performance.”. Le persone fanno la differenza. I risultati di questi ragazzi che inseguono i propri obiettivi con impegno e sacrificio ne sono un grande esempio. E poi perché Umbro ha da sempre a cuore lo sport vissuto in modo gioioso e autentico, in modo democratico, per tutti. Crediamo fortemente che lo sport sia un grande mezzo di integrazione ed aggregazione. Uno strumento capace di abbattere barriere e permettere di fare rete. Fornire abbigliamento sportivo alla Fisdir ci rende orgogliosi e ci rappresenta al meglio”.

Alla presentazione ufficiale della partnership c’erano gli 11 atleti di punta della Fisdir Puglia: Italo Oresta, Rosanna Stufano e Daniele Zichella, nuotatori di Giovinazzo, Martina Sassani, nuotatrice di Foggia, Vincenzo Giordano, Nunzio Quarto, Gabriele Tomaiolo e Mirko Castelluccio, tutti foggiani e nazionali di pallamano, Gianluca La Fornara, cestista foggiano, e poi due campioni di atletica, rispettivamente di Molfetta e Bitonto, Enrico Tridente e Simone Colasuonno.

Proprio Simone Colasuonno, atleta autistico tesserato per la Elos Bitonto, sarà protagonista del prossimo importante appuntamento internazionale: dal 7 al 14 giugno sarà infatti in Polonia per i campionati del mondo di atletica. “I miei miti sono Pietro Mennea e Totò Antibo, il mio sogno è diventare un campione olimpico e correre una maratona”, ha detto Simone. "Mi alleno tutti i giorni per rincorrere i miei sogni”.

Lascia il tuo commento
commenti