Finanziamenti per il Comune

Street Art a Minervino, presentato in Regione il progetto “Craj e Pscraj”

Una gigantografia stilizzata di Lina Wertmuller sarà realizzata sulla parete del Cinema Moderno, con un percorso che collegherà i due centri culturali della città: cinema e biblioteca

Cultura
Minervino lunedì 02 novembre 2020
di La Redazione
Rendering dell'opera di Street Art a Minervino
Rendering dell'opera di Street Art a Minervino © Comune di Minervino Murge

La Giunta Comunale ha approvato il progetto di Street Art “Craj e Pscraj” per la partecipazione alla procedura negoziata indetta dalla Regione, di cui il nostro Comune è assegnatario di risorse pari a € 40.000.

Dopo la prima fase in cui si è inviata la propria candidatura e l’assegnazione delle risorse, ora il Comune ha inviato la progettualità artistica. Con il programma di interventi “STHAR LAB” – Street Art – la Regione Puglia intende promuovere il recupero di beni e luoghi culturali appartenenti ad amministrazioni pubbliche, intesi nella dimensione di patrimonio sociale, civico e culturale, per la creazione di nuovi prodotti e servizi attraverso la sperimentazione di progetti di fruizione innovativa in grado di attivare percorsi culturali di relazione pubblica e collettiva.

In particolare a Minervino si intende realizzare una grande opera artistica su una parete pubblica, visibile anche in lontananza, quella del Cinema Moderno, che svetta tra le abitazioni del centro storico nella prospettiva panoramica vista da est, dalla Murgia. Sito diametralmente opposto nella visione del centro storico ad un’altra grande costruzione, il castello, che ospita oggi la nuova biblioteca e tutto il polo culturale “Emozionarti”. Nuovi prodotti, nuovi servizi culturali della città, di patrimonio pubblico, che si intende valorizzare e connettere attraverso la street art con una grande gigantografia realizzata sulla parete del Cinema che raffigurerà un’artista simbolo della diffusione del nostro patrimonio civico: Lina Wertmuller che attraverso la settima arte ha dato la sua interpretazione di Minervino, molto ancorata al passato, ma desiderosa di vedere il tempo del domani non come un tempo del mai, del rinvio, ma un tempo per realizzare i sogni di oggi. Da questa riflessione il titolo al progetto che vuole essere un messaggio di speranza, soprattutto per i più giovani, “Craj e pscraj”, dove il tempo non è affidamento al caso o al vuoto, ma un’opportunità per vivere quanto si è studiato, pensato, programmato oggi. La funzione culturale che un cinema, un teatro, un auditorium, una biblioteca, un museo, una pinacoteca, offre alla comunità può sicuramente rappresentare un investimento per le future generazioni per guardare con occhi nuovi la città, così come la osserverà la Wertmuller idealmente da quella parete nel murales.

La sede dell’opera di street art presso il Cinema sarà direttamente connessa al Castello Medievale attraverso un percorso tematico che sarà animato da tende fotografiche che saranno messe sulle porte delle abitazioni insistenti sull’itinerario. Un’altra opera di street art che contraddistinguerà il nostro centro storico per turisti e visitatori. Il progetto si completa con la realizzazione di aree attrezzate di osservazione del mega-murales che come detto andrà a rendere vivace la panoramica della città: un primo punto presso l’edicola della Croce sulla Murgia, un secondo presso l’imbocco di via Calata S. Arcangelo, con l’installazione di panchine e totem illustrative anche per ipovedenti, per offrire a cittadini, turisti e visitatori dei punti di osservazione che a partire dall’opera, si orienteranno su tutto il patrimonio paesaggistico della città.

L’Assessore Massimiliano Bevilacqua, che ha seguito l’iter progettuale, esprime tutto il suo entusiasmo: “Questa grande opportunità che l’Amministrazione è stata in grado di recepire ancora una volta, è l’occasione ideale per dare risalto al grande lavoro di aperture, rivalorizzazioni, nuova collocazione dei contenitori culturali che in questi 4 anni siamo riusciti a realizzare e ad offrire alla comunità. Con la realizzazione di una grande street art e tutte le altre relative opere collegate potremo puntare a far conoscere e fruire questi luoghi a un pubblico più vasto che va oltre i nostri confini territoriali”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Enrico Tedeschi ha scritto il 17 novembre 2020 alle 00:19 :

    Iniziativa straordinaria e strepitosa, e che proietta a livelli mondiali questi bellissimi e misconosciuti territori grazie alla fama internazionale di un premio Oscar come Lina Wertmuller; un tributo di dovuta riconoscenza a lei ma anche un'occasione di rilancio di tutta questa porzione di Murgia di cui è oriunda e ha celebrato nei suoi film. Complimenti per l'idea, e avanti tutta! . Rispondi a Enrico Tedeschi

  • MINERVINESI doc ha scritto il 02 novembre 2020 alle 18:48 :

    Senza dubbio è un bel progetto, anche se molti MINERVINESI e nn sono sempre nella speranza che sia rimesso in funzione il nostro Faro Votivo cosi si darà un grande raggio di luce del nostro paese Rispondi a MINERVINESI doc

  • Michele Limongelli ha scritto il 02 novembre 2020 alle 15:41 :

    Non c'e film che abbia ridicolizzato il sud e la generazione degli anni '50-60 quanto i Basilischi e voi premiate il regista... Rispondi a Michele Limongelli