Il cortometraggio

"Dal singolare al plurale... dall'io al noi", il cortometraggio del Teatro l Scesc-l

Con grande forza evocativa questo cortometraggio riesce a farci sognare e a infonderci la forza e la speranza del vincitore

Cultura
Minervino lunedì 09 dicembre 2019
di Simonetta Gallucci
"Dal singolare al plurale... dall'io al noi", il cortometraggio del Teatro l Scesc-l © n.c.

Patrocinato dall’Associazione teatrale La Scesc-l, a conclusione del laboratorio teatrale ideato e diretto da Loredana Sassi ed interpretato da Adriano Venditto, Anna Perrone, Dino Castrovilli, Francesca Lorusso, Maria Alessia Petilli, Maria Giusy Balice, Michela D’Angella e Salvatore Loreto, “Dal singolare al plurale..Dall’ Io al Noi” raccoglie frammenti di esistenze diverse, ciascuna caratterizzata da una voce ben distinta, che si sovrappongono fino a comporre un canto alla vita, un inno alla resistenza, un’ode all’arte di lasciare andare ma allo stesso tempo di trattenere. Lasciar fluire il dolore, il passato, i colpi subiti e quelli inflitti, contro la bellezza del trattenere gli istanti, i sorrisi, l’amore. Sullo sfondo, un paesaggio che non si arrende a essere mero elemento decorativo ma che anzi assurge esso stesso a protagonista, fungendo da cassa di risonanza per i pensieri che scorrono sotto un cielo limpido, sfiorano la pietra bianca della Murgia, solcano la roccia calcarea e rotolano sulla terra arida, fino al mare.

Con grande forza evocativa questo cortometraggio riesce a farci sognare e a infonderci la forza e la speranza del vincitore che, in fin dei conti, è un sognatore che non si è mai arreso.

Lascia il tuo commento
commenti