Estate MInervinese

In Villa Faro un tuffo nel passato e nei sapori con la quinta edizione de "La Civiltà Contadina"

L'evento, giunto alla V edizione, propone come ogni anno un piccolo tuffo nel passato, alla riscoperta delle tradizioni che hanno reso grande il nostro territorio e dalle quali ripartire per costruire il futuro della nostra città

Cultura
Minervino lunedì 12 agosto 2019
di La Redazione
Mietitura del Grano
Mietitura del Grano © n.c.

Si svolgerà questa sera 12 agosto presso la Villa Faro la manifestazione "La Civiltà Contadina", ideata e realizzata dall'associazione GoMurgia di Minervino. L'evento, giunto alla quinta edizione, propone come ogni anno un piccolo tuffo nel passato, alla riscoperta delle tradizioni che hanno reso grande il nostro territorio e dalle quali ripartire per costruire il futuro della nostra città.

Tra le novità di quest'anno la proiezione della pellicola "I Basilischi" diretto dalla regista Lina Wertmüller, già vincitore della "Vela d'argento" al Festival di Locarno del 1963. I visitatori potranno anche conoscere e apprezzare le bontà dell'enogastronomia locale grazie agli stand di "Minervino che produce": vini, olio, formaggi, miele e artigianato tipico locale in esposizione per l'occasione presso il monumento del Faro Votivo.

All'interno del monumento tante fotografie storiche, raccolte dai soci dell'associazione GoMurgia, saranno in bella mostra per consentire ai visitatori di compiere un salto nei ricordi.

Si conferma la presenza dello stand della stessa associazione dove sarà possibile gustare una fresca "grattamariann" una granita confezionata come vuole la tradizione, e la possibilità di acquistare uno dei tipici souvenir degli anni 60 e 70, il ventaglio in cartoncino retto da un'asticella in legno con le immagini sacre e turistiche del territorio minervinese.

La manifestazione - come affermano gli organizzatori - intende riproporre a anziani, giovani e bambini quella che è la vera identità del nostro territorio, caratterizzato dalla cultura contadina, legata alla terra, alla gastronomia e alla musica dai ritmi folk e popolari. Riscoprire la propria identità per pianificare il proprio futuro, in un’ottica di sviluppo turistico ma soprattutto economico. Questa è stata la chiave di lettura che i soci di GoMurgia hanno voluto comunicare con la propria iniziativa inserita nel calendario estivo minervinese.

Ad allietare la serata vi sarà la band locale "Minervino Sband" con i grandi pezzi della musica di ieri e di oggi, intervallati da reading dialettali di poeti e narratori locali..

Lascia il tuo commento
commenti