Cultura e spettacoli

Un weekend per ricordare la medium minervinese Palladino, a cento anni dalla scomparsa

Sabato 24 novembre e domenica 25, a partire dalle ore 18, nelle sale del Cinema Moderno (riaperto per l’occasione) si terranno infatti due appuntamenti di storia e di teatro

Cultura
Minervino giovedì 22 novembre 2018
di La Redazione
Locandina dell'evento
Locandina dell'evento © nc

Un week end per ricordare Eusapia Palladino, la Medium originaria di Minervino Murge famosa in tutto il mondo. Alla sua figura enigmatica sono dedicate una conferenza ed una rappresentazione teatrale

A cento anni dalla morte di Eusapia Palladino, famosa medium originaria di Minervino Murge, il Comune celebra questa ricorrenza dedicando alla figura di questa enigmatica donna una due giorni di manifestazioni nel prossimo fine settimana: sabato 24 novembre e domenica 25, a partire dalle ore 18, nelle sale del Cinema Moderno (riaperto per l’occasione) si terranno infatti due appuntamenti di storia e di teatro proprio per ricordare questa straordinaria figura noto in tutto il mondo.

La storia: esattamente cento anni fa, a Napoli, si spense Eusapia Palladino, la medium originaria di Minervino Murge che, coi suoi incredibili fenomeni, raccolse l’interesse del mondo intero. Oggi il Comune della sua città di origine, (in collaborazione con il Seminario di Storia della Scienza, Patto territoriale Nord barese/ofantino, Comitato promotore Eusapia Palladino e progetto D’Arte) torna a parlare di questa incredibile figura organizzando per sabato 24 novembre una conferenza dal nome altamente suggestivo, “Occulte Interferenze”, alla quale parteciperanno alcuni dei maggiori esperti nazionali della storia dello spiritismo in generale e della Palladino in particolare. Tra di essi, Massimo Biondi, autore di importanti saggi e numerosi articoli scientifici dedicati alla medium, il prof. Francesco Paolo de Ceglia, direttore del Seminario di Storia della Scienza dell’Università degli Studi di Bari, co-autore, insieme al dott. Lorenzo Leporiere, di una interessante e dettagliata monografia dedicata a questa moderna Pitonessa e ai suoi rapporti col mondo della scienza. Ma, senza alcun dubbio, l’ospite più atteso sarà Massimo Polidoro, volto noto della televisione italiana, braccio destro di Piero Angela nonché Segretario Nazionale del CICAP (il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze). Da sempre interessato a far luce su episodi solo apparentemente inspiegabili, il celebre divulgatore scientifico promette di svelare curiosi retroscena della vita della sedicente medium e alcuni dei suoi trucchi.

Domenica 25, invece, a conclusione della due giorni (che prevederà, tra l’altro visite guidata tra i vicoli del paese natio di Eusapia) è in programma una rappresentazione teatrale ideata da Franco D’Ambrosio e portata in scena grazie alla regia di Luigi Matarrese. Nei panni della medium, l’eclettica e talentuosa Franca Leporiere. Location d’eccezione di entrambi gli appuntamenti, il Cinema Moderno riaperto proprio per l’occasione.

Lascia il tuo commento
commenti