Vita sociale e valori

Apostole del Sacro Cuore della casa di riposo "Bilanzuoli" in festa, verrà beatificata la fondatrice

Per chi fosse interessato a partecipare all'evento a Roma, è prevista la partenza dalla Casa di Riposo "Opere PIe Riunite" in via di Vagno alle ore 00.00 del 3 novembre con rientro previsto alle ore 22.00

Cultura
Minervino mercoledì 24 ottobre 2018
di La Redazione
Opera Pia Ospizio Luigi Bilanzuoli
Opera Pia Ospizio Luigi Bilanzuoli © n.c.

Grande festa per le consorelle minervinesi appartenenti alle Apostole del Sacro Cuore della casa di riposo "Luigi Bilanzuoli", a seguito della notizia dell'imminente cerimonia di beatificazione della fondatrice Madre Clelia Merloni, che si svolgerà il prossimo 3 novembre a Roma presso la basilica di san Giovani in Laterano.

Clelia Merloni nasce a Forlì il 10 marzo 1861, figlia di Teresa Brandelli e Gioacchino Merloni (industriale). All'età di 33 anni Clelia vede in sogno la città di Viareggio, a lei sconosciuta. Decide quindi di mettersi in viaggio il 24 aprile 1894 con una sua amica Elisa Pederzini. Al duo si aggiungerà poi Giuseppina D'Ingenheim, e gli individui componenti il trio (Clelia, Elisa e Giuseppina) diventeranno poi le prime tre Apostole del Sacro Cuore di Gesù.

La compagnia, giunta alla stazione di Viareggio, si ferma a pregare nella vicina Chiesa della Madonna del Carmine per poi raggiungere la Chiesa di San Francesco (oggi nota come Chiesa di Sant'Antonio) nella quale furono accolte dai Frati Minori. Il 30 maggio 1894 Padre Serafino Bigongiari inaugura l'Istituto (in via Veneto) davanti alla comunità, presentando ad un "folto stuolo di fedeli" - come fu descritta la folla - le tre prime Apostole del Sacro Cuore di Gesù. I membri dell'Istituto delle Apostole del Sacro Cuore di Gesù erano e sono tuttora impegnati a sostenere la Santa missione di Santa Margherita Maria Alacoque: far conoscere e amare a tutti il Sacro Cuore di Gesù.

La Congregazione divenne presto numerosa e Clelia si applicò in varie e molte opere di carità anche al di fuori di Viareggio. Clelia Merloni si ammalò gravemente, e confidando nel Sacro Cuore di Gesù, si spense all'età di 69 anni a Roma, il 21 novembre 1930.

Madre Clelia Merloni, è venuta personalmente a impiantare a Minervino questo Istituto, dando inizio ad un capitolo di storia sociale importante per la nostra città, visto che, attraverso le suore, ha aiutato generazioni di poveri, malati, anziani fino ad oggi.

Sarà possibile seguire la diretta dell'evento su Tele Padre Pio Tv Canale 71 e/o 145 o su internet all'indirizzo www.teleradiopadrepio.it.

Per chi fosse interessato a partecipare all'evento a Roma, è prevista la partenza dalla Casa di Riposo "Opere PIe Riunite" in via di Vagno alle ore 00.00 del 3 novembre con rientro previsto alle ore 22.00. Per maggiori info è possibile contattare la casa di riposo o la parrocchia San Michele di Minervino.


Lascia il tuo commento
commenti