Arte e cultura

Gli artisti minervinesi d'Ambra e Tricarico insieme a Bisceglie per la presentazione dei nuovi libri

Pittore e scultore il primo, fotografo il secondo, entrambi accomunati dalla passione per i colori, la materia e la luce, si mostrano nuovamente alla platea nelle vesti di autori

Cultura
Minervino martedì 24 agosto 2021
di La Redazione
Presentazione libri d'Ambra e Tricarico
Presentazione libri d'Ambra e Tricarico © n.c.

Si svolgerà domani 25 agosto alle 20.30 a Bisceglie - nella cornice del "Giardino Botanico Veneziani" in via Fondo Noce, 87 - la presentazione al pubblico dei nuovi lavori letterari degli artisti minervinesi Carlo d'Ambra e Giuseppe Tricarico. Pittore e scultore il primo, fotografo il secondo, entrambi accomunati dalla passione per i colori, la materia e la luce, si mostrano nuovamente alla platea nelle vesti di autori. 

Il poliedrico artista minervinese Carlo d'Ambra presenta al pubblico il nuovo romanzo dal titolo Gli eroi inespressi (casa editrice Fos Edizioni)che giunge alle stampe dopo l'opera di esordio La nostalgia caotica. Coerente al suo stile, l’artista, conosciuto per la sua attività pittorica e scultorea, propone un opera d’arte prodotta con la penna al posto del pennello, come egli stesso la definisce. Paradosso e ironia sono la chiave di lettura dello stile che contraddistingue il d’Ambra pittore, e che permangono anche nella sua esperienza letteraria. D'Ambra dialogherà con il prof. Giacinto Lombardi, autore della prefazione dell'opera, per illustrare al meglio i contenuti e i temi affrontati nella narrazione.

La luce come maestra è il filo conduttore del libro FotoSofia, maestra luce (casa editrice Secop) del fotografo minervinese Giuseppe Tricarico. Esistenze stanziali, viandanti occasionali, fragranze ancestrali narrano tappe e scoperte di un viaggio iniziatico che si muove attraverso i volti di chi vive contesti sempre vari e cangianti. Passo dopo passo si rivelano alla sua mente curiosa: tra le pieghe nascoste della realtà egli cerca i segni di un linguaggio visivo sempre mutevole e ricco. Vissuti di vecchie e nuove generazioni, spazi infiniti di un mondo interiore che nella culla del tempo nascono, evolvono, restano. Predilige guardare la realtà  attraverso un obiettivo. I suoi passi si muovono tra la gente, nella folla di una vita che intraprende strade possibili di continue deviazioni, tali da diventare intime e spontanee. Il suo occhio cattura attimi veri e intensi, in cui lo spirito umano parla, sussurra quanto lo spazio in cui si muove. Foto di strada, ovvero “la vita nel suo vibrante movimento”. L'introduzione dell'opera sarà affidata all'art curator Pio Meledandri.

Entrambi gli autori - come essi stessi raccontano - cercheranno di indurre i lettori a una presa d’atto della infelice situazione sociale, politica ed economica che ci circonda, al fine di iniziare un lungo percorso che giunge fino alla consapevolezza di se stessi, unico modo per emanciparsi intellettualmente e per creare una difesa naturale a prova di plagi e condizionamenti.

A moderare la serata ci sarà Raffaella Leone, responsabile delle pubbliche relazioni per Secop Edizioni. Durante la serata sarà possibile acquistare i libri, disponibili anche presso le librerie fisiche aderenti e i principali store on line, tra cui Amazon.

Lascia il tuo commento
commenti