È disponibile in tutte le parrocchie e librerie di Andria, Canosa di Puglia e Minervino Murge

Le lezioni da imparare, in uscita il nuovo numero del periodico “Insieme”

Sviluppo economico nel mezzogiorno, bullismo e cyberbullismo, collasso demografico, sono solo alcuni temi di attualità presenti in questo numero del giornale

Cultura
Minervino domenica 13 giugno 2021
di La Redazione
Le lezioni da imparare, in uscita il nuovo numero del periodico “Insieme”
Le lezioni da imparare, in uscita il nuovo numero del periodico “Insieme” © n.c.

È disponibile in tutte le parrocchie e librerie di Andria, Canosa di Puglia e Minervino Murge, il numero “estivo” del periodico diocesano “Insieme”.

Trattandosi del numero che chiude l’anno pastorale 2020/2021, il Vescovo offre una riflessione sui tempi particolari che abbiamo vissuto e su quelli che ci aspettano.«Questo tempo travagliato -scrive Mons. Luigi Mansi- non deve andare a finire in fretta nel dimenticatoio ma deve portare tutti noi ad assumere atteggiamenti di grande responsabilità». Il Vescovo si sofferma così a delineare le diverse lezioni che questo tempo di pandemia ci ha offerto e dalle quali bisogna ora ripartire.

I mesi di giugno e luglio segnano l’inizio dell’Oratorio estivo in tutte le parrocchie della diocesi «attraverso il quale -spiega don Vito Zinfollino, Direttore del Servizio di Pastorale Giovanile- la chiesa locale si vuole fare prossima ai ragazzi e alle loro famiglie offrendo un’esperienza di gioia e di vita».

Don Gianni Massaro, Vicario Generale e Direttore dell’Ufficio Catechistico, illustra la Lettera Apostolica “Antiquum ministerium”, con la quale, lo scorso 10 maggio, Papa Francesco ha istituito il ministero del catechista.

Non mancano le pagine dedicate alle iniziative promosse dalle parrocchie e dalle associazioni laicali.

«Il 9 maggio scorso, -ricorda il Vicario Generale della Diocesi di Andria e coordinatore del periodico Insieme- la Chiesa ha annoverato tra i suoi beati il giovane magistrato Rosario Livatino, ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990. Il giornale presenta la figura del “piccolo giudice” (così definito da Leonardo Sciascia) che ha saputo mettere la propria fede a servizio del tempo in cui ha vissuto testimoniando così un modo di essere credente dentro le pieghe della storia, a servizio dell’umanità».

Sviluppo economico nel mezzogiorno, bullismo e cyberbullismo, collasso demografico, sono solo alcuni temi di attualità presenti in questo numero del giornale.

L’inserto centrale, interamente a colori, presenta l’ultimo capitolo della lettera “Christus vivit” che Papa Francesco rivolge in particolare ai giovani.

«La pubblicazione -conclude don Gianni- del periodico diocesano Insieme riprenderà a settembre dopo la pausa estiva. Ai lettori l’augurio di una salutare vacanza».

Lascia il tuo commento
commenti