Cultura e istruzione

Dantedí, gli scolari minervinesi celebrano il padre della nostra lingua

Dante è una delle maggiori figure della letteratura mondiale, nonché padre della lingua italiana

Cultura
Minervino sabato 27 marzo 2021
di La Redazione
Dante, disegno dagli alunni di Minervino Murge
Dante, disegno dagli alunni di Minervino Murge © n.c.

"La notte del 25 marzo del 300 - ci racconta Danila d'Angella a nome degli studenti della Scuola Secondaria di I grado di Minervino - uno tra i più celebri poeti di sempre, Dante Alighieri, iniziava il viaggio nei suoi cento canti che lo condurranno a grandi eventi e all'incontro di molteplici personaggi. Un'avventura che ancora oggi, dopo secoli, è letta e amata in tutto il mondo: "La Divina Commedia". 

Questa è una delle più importanti opere medioevali in cui trova le sue radici la lingua italiana. Nell'opera è descritto il viaggio allegorico del sommo poeta nei mondi dell'aldilà, in cui delineata è la condizione delle anime dopo la morte e il percorso di purificazione che ogni uomo deve compiere per la salvezza eterna. Rappresenta anche una denuncia contro la corruzione ecclesiastica del tempo. 

Dante è una delle maggiori figure della letteratura mondiale, nonché padre della lingua italiana ed è per questo che nasce l'esigenza di celebrarlo. Il 25 marzo i riflettori mondiali saranno quindi puntati sulla cultura italiana.

Come dichiara il ministro della cultura Franceschini: DANTE È L'UNITÀ DEL PAESE, DANTE È LA LINGUA ITALIANA, DANTE È L'IDEA STESSA DI ITALIA"

Lascia il tuo commento
commenti