Il giornale sarà on line nel sito della diocesi a partire da venerdì 15 gennaio p.v.

Disponibile il nuovo numero del periodico diocesano “Insieme”

Non mancano gli articoli dedicati ai temi di attualità come l’emergenza climatica, le elezioni americane e la fraternità universale

Cultura
Minervino venerdì 08 gennaio 2021
di la redazione
la copertina
la copertina © n.c.

È disponibile da oggi, presso le parrocchie e le librerie di Andria, Canosa di Puglia e Minervino Murge, il nuovo numero del periodico diocesano “Insieme”.

Il Vescovo si sofferma a riflettere sul tema della pace avendo celebrato lo scorso 1° gennaio la Giornata Mondiale della Pace. «Spiace non poco – scrive Mons. Luigi Mansi – vedere immagini provenienti da varie parti del mondo, dove la situazione già gravissima a causa della pandemia è resa ancora più tragica dal dilagare di scenari di guerra. Occorre promuovere la cultura della cura – prosegue il Vescovo – come percorso per costruire la pace perché solo la solidarietà aiuta a vedere l’altro non come nemico bensì come fratello chiamato a partecipare alla pari di noi al banchetto della vita».

Il Vicario Generale della Diocesi di Andria e coordinatore del Mensile Insieme: presenta, invece, la lettera apostolica scritta recentemente da Papa Francesco sulla figura di San Giuseppe, patrono della Chiesa e modello di paternità. «Il Papa - scrive don Gianni Massaro – evidenzia come San Giuseppe ci insegni che la paternità non è mai esercizio di possesso e che un padre vive pienamente la paternità solo quando si è reso inutile e vede che il figlio diventa autonomo e cammina da solo sui sentieri della vita».

Don Cosimo Sgaramella, don Giuseppe Capuzzolo e don Carmine Catalano, che hanno recentemente celebrato il 25° di ordinazione sacerdotale, raccontano la gioia di essere preti mentre la parrocchia SS. Sacramento ricorda i suoi 50 anni di vita.

I volontari della Caritas descrivono il loro impegnativo servizio nel tempo della pandemia e chi ha contratto il virus racconta, con emozione, le difficili settimane vissute con il Covid.

Gli uffici pastorali e le associazioni laicali descrivono le attività promosse in questo tempo difficile, segno di una vivacità pastorale mai venuta meno.

Non mancano gli articoli dedicati ai temi di attualità come l’emergenza climatica, le elezioni americane e la fraternità universale. «Nelle pagine dedicate alla cultura -conclude il Vicario Generale- ritroviamo la presentazione del busto marmoreo raffigurante il Duca Francesco II del Balzo, conservato al Museo diocesano, che costituisce la più nota opera scultorea del 400 in Puglia».

Il giornale sarà on line nel sito della diocesi a partire da venerdì 15 gennaio p.v.

Lascia il tuo commento
commenti