L'annosa questione

Nuovo incidente sullo spartitraffico in via G. Bruno, richiesta la rimozione

Il consigliere Michele Nobile "Rimuoviamo questo "mostro", sono più i danni che i benefici"

Cronaca
Minervino lunedì 18 maggio 2020
di La Redazione
incidente su via Bruno
incidente su via Bruno © n.c.

Negli scorsi giorni in Via Giordano Bruno si è verificato l’ennesimo incidente automobilistico, dovuto alla presenza del tanto discusso spartitraffico. Fortunatamente non si è trattato di nulla di grave, però l’episodio è servito per alzare nuovamente l’attenzione su quest’opera, tanto agognata da molti e allo stesso tempo odiata da altri.

A tal proposito il consigliere comunale Michele Nobile, ha lanciato un appello alla sua maggioranza: “Lo spartitraffico di via Giordano Bruno è un “mostro” per il quale durante il mio mandato da Assessore alla Polizia Locale, mi sono mosso per porvi rimedio e quindi rimuoverlo quanto prima. Abbiamo recepito le frustrazioni dei residenti e soprattutto dei commercianti coinvolti i quali, a causa di questa “utilissima” opera architettonica, hanno subìto e continuano a patire danni in termini economici. Inoltre se questo elemento di segnaletica stradale fosse servito allo scopo per il quale era stato installato, ovvero aumentare la sicurezza a livello di circolazione degli automezzi, quantomeno avremmo avuto qualche elemento a sostegno della tesi originaria. Purtroppo nei quattro anni successivi alla sua posa in opera, vediamo i sinistri anziché diminuire sono aumentati in maniera esponenziale, in barba a qualsiasi forma di tutela per i pedoni e per gli automobilisti. Quindi è palese che le conseguenze sono state negative al 100%, sia in termini di incidenti che per le casse dei commercianti della zona che sono stati abbandonati a loro stessi.

Nobile continua ricordando la necessità impellente di rimuovere l’opera: “È necessario provvedere a rimuovere questo spartitraffico nel più breve tempo possibile e possibilmente impiegando non giorni, bensì ore per eliminarlo definitivamente. Confido che nonostante il triste periodo di pandemia che ci costringe a tanti sacrifici, l‘amministrazione comunale proseguendo sulla scia dell’opera avviata durante il mio assessorato, sia celere nell’ottemperare a quanto deciso negli scorsi mesi, estirpando il problema alla radice una volta per tutte”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • savio ha scritto il 20 maggio 2020 alle 10:47 :

    se gli automobilisti fossero più diligenti e meno deficenti nn succderebbero incidenti...anche perché è ben segnalato...quindi si dovrebbe ridurre la velocità di conseguenza si può evitare l'irreparabile...oltretutto se si mettono le macchine parcheggiate che riducino ulteriormente la corsia ..peggio ancora..!!! Rispondi a savio

  • Felice Mastronzo ha scritto il 19 maggio 2020 alle 09:02 :

    E' incredibile la faccia tosta su quanto hai scritto, visto che sei stato assessore per due anni e mezzo. Comunque hai avuto il permesso di Luigi Roccotelli per poter esprimere il tuo pensiero? Rispondi a Felice Mastronzo

  • Pippo franco ha scritto il 18 maggio 2020 alle 13:15 :

    Bisogna rimuovere le patenti e non lo spartitraffico, sicuramente stava scrivendo messaggi si smartfone Rispondi a Pippo franco