Controllo del territorio

Carabinieri di Minervino, il bilancio di un anno di attività tra cronaca e casi risolti

Tanti i fatti di cronaca e i casi risolti dagli uomini della locale stazione dei Carabinieri, documentati dal nostro giornale nel 2018

Cronaca
Minervino lunedì 14 gennaio 2019
di La Redazione
Arma dei Carabinieri
Arma dei Carabinieri © n.c.

Terminato il 2018 inizia il periodo dei bilanci, momento utile per stilare un resoconto di quanto avvenuto nell’anno che oramai ci siamo lasciati alle spalle. Proficua è stata l'attività di prevenzione e repressione dei reati in genere posta in essere dalla locale stazione dei Carabinieri ha negli ultimi 12 mesi.

Il 2018 a Minervino è stato un anno che ha registrato un consistente calo nell’ambito dei furti d’auto e delle rapine, dovuto anche un notevole incremento delle attività di pattugliamento e di prevenzione sul territorio.

Tali attività hanno portato, tra le tante cose, al ritrovamento di un automezzo contenente ingenti quantità di elettrodomestici, sottratti ad un’azienda del barese. Nell’ambito dei reati predatori, è da rilevare come a seguito di una complessa attività di ricostruzione dei fatti, supportata da immagini degli impianti di videosorveglianza, si è giunti all’arresto di una badante e di altri due complici, che hanno sottratto vari monili in oro ed ingenti somme di denaro dal c/c di una donna, che questa “assisteva” ed inoltre all’arresto dei responsabili di truffe in danno di anziani, verificatisi nei primi messi dell’anno.

Su disposizione del magistrato, vari soggetti sono stati sottoposti a misura cautelare, per reati quali maltrattamenti in famiglia, detenzione illecita di armi, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, oltre ad un’ingente serie di segnalazioni per detenzione. Nello specifico, un anziano minervinese è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, a seguito di “attenzioni” moleste a danno di una giovane donna, che prontamente ha denunciato l’accaduto.

Lascia il tuo commento
commenti