Il fatto

Ennesimo incidente sulla sp43 tra Andria e Montegrosso, coinvolte due autovetture

La strada attualmente in condizioni pessime continua quotidianamente ad essere teatro di incidenti, lunghe code generate soprattutto dall’ingorgo che genera il transito di mezzi pesanti, seppur non consentito

Cronaca
Minervino lunedì 08 marzo 2021
di La Redazione
Ennesimo incidente sulla sp43 tra Andria e Montegrosso, coinvolte due autovetture
Ennesimo incidente sulla sp43 tra Andria e Montegrosso, coinvolte due autovetture © n.c.

I lavori di ammodernamento e di ampliamento della Sp 2 Andria-Canosa continuano a creare non pochi disagi alla viabilità alternativa, molto compromessa.
Il percorso alternativo che porta ad Andria da Montegrosso (e viceversa), la vecchia strada di Minervino Murge e la SP43 che collega SS. Salvatore a Montegrosso, attualmente in condizioni pessime continua quotidianamente ad essere teatro di incidenti, lunghe code generate soprattutto dall’ingorgo che genera il transito di mezzi pesanti, seppur non consentito.

Stamattina l’ennesimo incidente tra due veicoli, su quella strada impraticabile resa ancor più pericoloso per via del manto stradale compromesso dalla pioggia che si è verificata nelle prime ore della giornata. Due autovetture con a bordo rispettivamente una coppia di ultrasessantenni, residenti a Montegrosso in viaggio verso Andria, ed altri passeggeri che provenivano dall’altro senso di marcia sono rimasti coinvolte in un incidente nei pressi della curva a gomito che porta a Lama di Corvo ed è stata più volte segnalata alle autorità competenti affinché si provvedesse al potenziamento della illuminazione e della segnaletica stradale. Una strada stretta e pericolosa sul cui tratto è facile andare in collisione con altri mezzi. Fortunatamente nessuno ha riportato ferite gravi, come hanno potuto constatare al Bonomo dopo che anche le due ambulanze tardavano a raggiungere il luogo in cui si è verificato il sinistro.

Intanto è fissata a venerdì 5 marzo, alle ore 10.30, la videoconferenza tra la prefettura della Bat, le Istituzioni del territorio, gli imprenditori e il comitato di Montegrosso: gli ultimi chiedono con forza la riapertura delle complanari nell’attesa che si completino i lavori di ammodernamento della strada Sp2. Una situazione ormai insostenibile, a detta dei residenti, dei lavoratori e di tutti i referenti delle attività commerciali che, quotidianamente devono letteralmente farsi il “segno di croce” e auspicare che il percorso insidioso e alternativo alla viabilità, da Montegrosso verso Andria, e viceversa, non provochi fuoriuscite stradali dei mezzi, tamponamenti, e incidenti con mezzi pesanti. Purtroppo, come già ribadito, all’ordine del giorno. 

E sempre nella giornata odierna, a Montegrosso, un altro incidente si è verificato sempre nelle prime ore della giornata. Un’autovettura, per cause ancora in corso di accertamento, ha sbattuto contro l’isola ecologica da poco installata nella borgata.

Lascia il tuo commento
commenti