Il bollettino comunale

Covid19, Minervino ripiomba nell'incubo dei contagi. Video.

Questa mattina il report della prima cittadina; 95 casi attualmente positivi.

Cronaca
Minervino mercoledì 13 gennaio 2021
di La Redazione
Lalla Mancini
Lalla Mancini © n.c.

Dopo aver toccato il numero più basso prima delle festività natalizie, con soli 19 contagi, i numeri che la prefettura assegna a Minervino sono da zona rossa; attualmente i casi positivi al covid-19 sono 95, con un numero elevato di tamponi svolti presso il nostro PTA, circa 200 negli ultimi giorni. Evidente la preoccupazione nelle parole della sindaca Mancini, che, già nei giorni scorsi, aveva espresso la propria preoccupazione per la situazione contagi, nonostante la prefettura non le avesse consegnato alcun report ufficiale. Cosa non ha funzionato? Evidentemente, trovarsi al 13 gennaio con un numero così alto di casi, dopo che si era toccato il minimo di 19 positivi, è da imputare principalmente al mancato rispetto delle regole durante il lockdown natalizio. Tante sono state le famiglie che in barba ai decreti, al coprifuoco, alla zona rossa, hanno passato le giornate del 25/26/31 dicembre e 1 gennaio in compagnia di altri familiari, ignorando il reale pericolo del contagi, con una buona dose di sfacciataggine e di sfida al covid, come per dire “non ci importa che tu esisti, noi il cenone o il pranzo lo facciamo lo stesso”. Altri focolai si sono registrati in luoghi di lavoro, e subito è scattata la procedura di isolamento e di verifica della eventuale positività dei soggetti a stretto contatto coi contagiati. La situazione vaccini; a Minervino, come nel resto di Italia, sono stati somministrate le prime dosi del vaccino al personale sanitario e agli ospiti delle Opere Pie Riuniti “Bilanzuoli-Corsi-Falconi-Ciani” e a quelli dell’hospice “Karol Wojityla”, mentre si attende il secondo step per la vaccinazione delle altre fasce di popolazione.

Lascia il tuo commento
commenti