Lutto in città

Minervino piange la scomparsa di Giovanni di Canosa

Ricoverato da otto giorni al Dimiccoli di Barletta, il maledetto virus non gli ha dato scampo

Cronaca
Minervino venerdì 01 gennaio 2021
di La Redazione
Giovanni di Canosa
Giovanni di Canosa © n.c.

Non si apre nel migliore dei modi il 2021 nella nostra cittadina, è notizia di questa sera infatti la prematura scomparsa di Giovanni di Canosa, storico macellaio minervinese che nella sua “Bottega della Carne” curava la preparazione e la vendita della carne fresca con una passione ed una maestria tipica della vecchia scuola degli artigiani Minervinesi. Giovanni era una persona cordiale, solare dai modi discreti e garbati con tutti, ci piace ricordarlo col suo camice bianco davanti alla sua macelleria che dava il buongiorno a chiunque passasse, intavolando qualche discorso con i passanti.

Era molto legato alla tradizionale festa “dei Macellai” che apre la settimana santa a Minervino: Giovanni, essendo il macellaio più anziano di tutti, e con il beneplacito degli amici e colleghi, era solito portare l’ombrello a copertura del SS.mo Sacramento durante la processione del Lunedì Santo. 

Anche la Parrocchia B.V. Immacolata, nella quale Giovanni solitamente partecipava alla messa domenicale delle 11, lo ha ricordato con una foto dell’ultima festa di macellai. 
La salma giungerà nella giornata di domani nel civico cimitero di Minervino dove sarà benedetta e tumulata. 
Alla moglie Rosa, ai figli Francesco, Mariantonietta e Sabrina le condoglianze di tutta la redazione di MinervinoLive.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Francesco Guglielmi ha scritto il 03 gennaio 2021 alle 19:50 :

    Giovanni Alla Tua Famiglia Sentite Condoglianze. Da Gommolo come mi chiamavi. Dalla Famiglia Guglielmi una Preghiera per Te. Rispondi a Francesco Guglielmi

  • Vinetti Francesco ha scritto il 03 gennaio 2021 alle 12:28 :

    Perdo un grande amico e anche un grande macellaio. Mi mancherà quando sarò a Minervino. Ciao Giovanni ricordo una gita con te a Montevergine. Rispondi a Vinetti Francesco

  • Gherardo Maria De Carlo ha scritto il 03 gennaio 2021 alle 10:17 :

    Giovanni, mi hai lasciato un vuoto incolmabile. Oltre trenta anni insieme. Ti stimo e ti voglio un immenso bene da quel lontano 1989 quando ci siamo conosciuti nel mio studio tributario a Manduria. Riposa in pace lo meriti. A Dio Giovann Rispondi a Gherardo Maria De Carlo

  • Antonio sassi ha scritto il 02 gennaio 2021 alle 18:29 :

    Per me è un giorno triste ,soprattutto perché in quella macelleria io mi sono cresciuto ,Giovanni è stato il mio maestro e se oggi ho un lavoro lo devo a lui che mi ha insegnato questo mestiere che lui amava tanto, riposa in pace Giovanni Rispondi a Antonio sassi

  • Di noia pasquale ha scritto il 02 gennaio 2021 alle 07:51 :

    Riposa in pace Giovanni Rispondi a Di noia pasquale