Campionato di seconda categoria

Partenza col botto della TOP PLAYER MINERVINO nella stagione agonistica 2021 - 2022

Domenica 3 ottobre c.a., per la Top Player Minervino, ha avuto inizio la nuova avventura che, si spera, la vedrà protagonista nel campionato regionale di 2^ categoria

Calcio
Minervino mercoledì 13 ottobre 2021
di Tonino Gallucci
Top Player Minervino
Top Player Minervino © n.c.

Se il buon giorno si vede dal mattino, la giornata sarà meravigliosa! Domenica 3 ottobre c.a., per la Top Player Minervino, ha avuto inizio la nuova avventura che, si spera, la vedrà protagonista nel campionato regionale di 2^ categoria (girone “A”).

Ad onor del vero, era balenata l’idea di alzare l’asticella, presentando istanza di ripescaggio nella categoria superiore (la 1^); la stessa è stata rigettata per mancanza di ulteriori posti disponibili.

Obiettivamente, però, questo avrebbe comportato un impegno ed esposizione oltremodo gravosi, sia per quanto concerne la parte squisitamente tecnica (allestimento di una rosa adeguata) che degli oneri di gestione anche se, per l’attuale stagione, sembra che qualche imprenditore abbia deciso di “sposare” la causa.  Certamente rimane l’incognita per quanto riguarda la partecipazione del pubblico, che da immemore tempo preferisce proferire passione e attaccamento ai colori della casacca delle proprie nazional simpatie   a scapito di quella per l’attività calcistica cittadina.   

A fronte di quanto su enunciato e facendo di necessità virtù, la società ha agito, come sempre, con oculatezza e parsimonia, cercando di adeguare il passo alla gamba. D’altronde, sarebbe stato da allocchi porre in essere investimenti che nel tempo si sarebbero, inevitabilmente, rivelati scriteriati.

 

Questo, però, non ha impedito di comporre un mosaico omogeneo e competitivo.

A conforto di quanto su enunciato ed analizzando la parte puramente tecnico/agonistica, si può serenamente affermare che la partenza della Top Player Minervino è stata veramente col botto. Infatti, nella prima giornata, sul terreno amico della Fulgor Molfetta 2009, la “nostra” si è imposta con un roboante 4 a 0.

Se l’impegno, obiettivamente, non è stato improbo, tenuto presente che la compagine molfettese viene unanimemente ritenuta cenerentola del girone, non così il secondo (Audax San Savero), giocato sul terreno “Fasciano” di Spinazzola per la inagibilità dell’impianto minervinese, nel quale le due contendenti hanno dato vita ad una contesa al cardiopalma. Spettacolare in tutte le sue componenti e nella quale tecnica, furore agonistico, imprevedibilità e incertezza, hanno fatto sì che agli spettatori venisse offerto un “piatto” veramente prelibato!

In breve la cronaca:

dopo aver in pratica fatta la partita, inaspettatamente (al 25’) gli ospiti passavano in vantaggio. Neanche il tempo di esultare che la rabbiosa reazione dei minervinesi produceva i suoi frutti quando Stefano Conte (al 30’), con una pregevole conclusione ristabiliva la parità. Passavano sette minuti (37’) ed ospiti ancora in vantaggio. Al (43’) ancora pari grazie ad un rigore trasformato dall’esperto Riccardo Tesse. Per il momento le due contendenti posavano momentaneamente le “asce di guerra”.  Alla ripresa delle ostilità la gara assumeva toni ancora più vibranti. Dopo continui capovolgimenti di fronte e battaglia senza esclusione di “colpi” (singole giocate e trame), al minuto (53’) sanseveresi ancora in vantaggio. I “Top” schiacciavano nella loro metà campo i dauni e all’82’ Nunzio Loberto veniva platealmente atterrato dall’estremo ospite; rigore sacrosanto che lo stesso realizzava con lucidità e freddezza. Partita finita? Ma neanche per sogno! Il bello, infatti, doveva ancora venire. Al succulento piatto offerto agli spettatori mancava il dolce con tanto di ciliegina! Ci pensava il giovane Francesco Di Bari (al 90’) ragazzo veramente di altra categoria che, ricevuta la palla da una rimessa laterale, stoppava di petto, eludeva l’intervento del suo marcatore ed insaccava dove il portiere ospite non ci poteva arrivare. 4 a 3 per la Top Player e, tra il tripudio generale, gara in archivio e certezze consolidate.

La speranza è che dalle prossime gare casalinghe l’impianto nostrano sia agibile affinchè gli sportivi possano godere di simili spettacoli. Privarli sarebbe “delittuoso”.

Formazione A.S.D. Top Player Minervino:

Zagaria, Ferrante (Nesta), Forenza, Zaccagni, Civita (Capogna), Rasay, Di Lernia, Di Palo, Tesse (Loberto), Giuliano, Conte (Di Bari).

(a disposizione) Fasano, Pompeano, Serlenga, Chieppa, Ramundo.

 


Lascia il tuo commento
commenti