Il caso nazionale

Un minervinese al centro della bufera social

Il ciondolo israeliano anticovid che genera cationi divulgato dal presidente di Innovapuglia e segretario Siap

Attualità
Minervino mercoledì 11 novembre 2020
di La Redazione
Giuseppe Tiani
Giuseppe Tiani © n.c.

Audizione alla Camera che ormai è diventata un caso virale sui social e in TV. A rendersi protagonista il segretario del Siap di origini minervinesi Giuseppe Tiani. Mostrando sullo schermo un ciondolo di origini israeliane, che ai più è sembrato un amuleto, ha proposto questo "generatore di cationi" quale strumento da fare indossare alle forze di polizia. Il video ha fatto il giro del web provocando ilarità che successivamente è diventata indignazione quando si è scoperto che lo stesso Tiani è stato messo a capo dell'agenzia regionale Innovapuglia, un incarico di consulenza regionale a nomina diretta del Presidente.

Il nostro concittadino si è difeso su una nota emittente locale, dichiarando che non si tratta di uno strumento magico, ma di un micropurificatore di aria che potrebbe servire agli agenti di polizia che operano nello smog delle grandi città.

Ma sembra che ciò non sia bastato a fermare le polemiche. Intanto in molti questo ciondolo ha destato molta curiosità, potrebbe diventare il nuovo oggetto del desiderio, in attesa del vaccino.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • CARMINE CIANI PALO del colle ha scritto il 12 novembre 2020 alle 17:15 :

    il ciondolo non a funzionato Con tanti santi in paradiso per bloccare questa epidemia figurarsi dell'omuleto del sigg. ????solo questo x truffare !!!!!!! Rispondi a CARMINE CIANI PALO del colle