Il progetto

Credito solidale post Covid-19

La Caritas della Diocesi di Andria in aiuto a singoli e famiglie colpite dalla crisi

Attualità
Minervino martedì 13 ottobre 2020
di La Redazione
Credito solidale post covid-19
Credito solidale post covid-19 © n.c.

La Caritas della Diocesi di Andria, in continuità con il progetto di microcredito socio-assistenziale “Fondo Fiducia e Solidarietà”, in questo particolare periodo di crisi propone il progetto di “Credito solidale post Covid – 19”. «Si tratta di un aiuto economico -spiega il direttore della Caritas diocesana, don Mimmo Francavilla- concreto rivolto a singoli e famiglie che, attraverso un piccolo prestito garantito dalla Caritas, possono far fronte ad emergenze sopravvenute in seguito alla pandemia, situazioni da sanare, esigenza di liquidità per le esigenze della famiglia, di salute, per la casa, l’istruzione, il lavoro».
Con la crisi economico-finanziaria del 2008/2009 la Caritas diocesana di Andria aveva avviato una lettura e comprensione dei bisogni, che portò alla definizione di un progetto di credito solidale con il microcredito socio-assistenziale.
«Il buon risultato del primo decennio della prima edizione del microcredito chiamato “Fondo Fiducia e Solidarietà”, -evidenzia il direttore della Caritas- che ha visto circa 90 beneficiari per un importo complessivo di €240.000,00 di prestiti erogati, ha spinto la Caritas a ripensare lo strumento di intervento ed adattarlo al momento storico presente.
«L’impatto del Coronavirus sulla stabilità delle famiglie (soprattutto di quelle monoreddito, di lavoro dipendente, precario, sottopagato e a nero, o di attività commerciali e produttive che hanno visto ridotto il proprio reddito) in molti casi si sta rilevando una seria minaccia per la tenuta del bilancio familiare e un rischio di far precipitare alcune situazioni nell’usura».
Nei primi 4 mesi dal lockdown il numero delle famiglie che si sono rivolte ai servizi Caritas è aumentato del 35% circa. «Questi dati manifestano un disagio sociale presso fasce di persone e famiglie -precisa don Mimmo Francavilla- che sostengono impegni finanziari superiori alle proprie entrate o che si sono viste ridotte le proprie risorse, ma che possono/vogliono onorare i propri impegni grazie ad un sostegno e una nuova concezione del credito/prestito».
Le finalità, i destinatari e le altre modalità per l’accesso al progetto: “Credito solidale post Covid – 19”, è possibile scaricarle qui in allegato.

Lascia il tuo commento
commenti