Le parole di mons. Mansi

Nuovo anno scolastico, il messaggio del Vescovo: «Spendetevi con generosità e costanza»

«Il cammino scolastico delle giovani generazioni, per un popolo che vuol guardare al proprio futuro con fiducia e speranza, è di capitale importanza e richiede innanzitutto tanta passione»

Attualità
Minervino mercoledì 09 settembre 2020
di La Redazione
Il Vescovo Mons. Mansi
Il Vescovo Mons. Mansi © n.c.

Si rinnovano anche quest'anno gli auguri del vescovo, mons. Luigi Mansi, a tutta la comunità scolastica a pochi giorni dall'inizio delle lezioni dopo i mesi di lock down.

«Carissimi,

come ormai consuetudine, anche quest’anno vi raggiungo con il mio messaggio augurale per l’inizio del nuovo anno scolastico.

Veniamo tutti fuori da un anno particolarissimo che ha provocato sofferenze e disagi anche a tutto il mondo scolastico. Il fatto stesso che negli ultimi mesi siete stati costretti a sospendere le lezioni in presenza è segno di quanto sia stato faticoso far proseguire la vita scolastica in condizioni di precarietà.

Ma ora è il momento che tutti, ognuno nel suo ruolo e con le sue responsabilità, ci rimettiamo con tutto il nostro impegno nel collaborare con intelligenza attiva e operosa per far ritornare, pur in presenza ancora di varie e serie difficoltà, la vita scolastica al suo regolare svolgimento.

Il cammino scolastico delle giovani generazioni, per un popolo che vuol guardare al proprio futuro con fiducia e speranza, è di capitale importanza e richiede innanzitutto tanta passione per l’impresa esaltante della formazione e dell’educazione.

Paternamente esorto tutti: bambini, ragazzi, giovani, da una parte, e adulti, nella diversità e specificità dei ruoli, a spendersi con generosità e costanza, disponendosi ad affrontare e superare di buon grado quelle difficoltà inevitabili che si presentano in questo momento particolare della vita del nostro Paese.

Come ci esorta Papa Francesco, se dalle difficoltà legate alla pandemia se ne esce insieme, collaborando fattivamente, si esce migliori cresciuti, soprattutto sul piano della maturità umana, oltre naturalmente che culturale.

Auguro, pertanto, al mondo della scuola, in tutte le sue componenti, un buon anno, ricco di tanti e consistenti passi in avanti dell’arte difficile ma esaltante della formazione.

Ai cari giovani studenti un affettuoso in bocca al lupo, per un anno bello e fruttuoso, nonostante tutto!

Con un grande abbraccio, vi benedico tutti di cuore».

Lascia il tuo commento
commenti