Ringraziamenti

Una nonna speciale che ha emozionato i minervinesi

Lettera della famiglia a MinervinoLive: “Grazie alle tante persone che ci sono state vicine in questo brutto periodo”

Attualità
Minervino martedì 26 maggio 2020
di La Redazione
Opere Pie Riunite
Opere Pie Riunite © n.c.

Ha suscitato molta partecipazione il ricordo di nonna Piuccia sulle pagine del nostro giornale. Ricordiamo come l’anziana signora di 97 anni è stata contagiata dal Coronavirus, a seguito del focolaio esploso nella Casa di Riposo delle “Opere Pie Riunite” di Minervino Murge nei primi di Aprile.

Stando alle ultime notizie, non ancora ufficializzate dagli organi competenti, gli anziani ricoverati e gli operatori coinvolti nel contagio della RSSA risultano attualmente tutti negativi. Era negativa da pochi giorni prima della sua morte anche Piuccia - ci riportano i familiari - ma le conseguenze di oltre 30 giorni di lotta contro il virus avevano complicato il quadro clinico dell’anziana signora intaccando il funzionamento degli organi vitali, che hanno costretto la sua permanenza in ospedale sino al decesso.

Così come al momento restano ricoverati gli anziani ospiti della struttura precedentemente ospedalizzati nei vari reparti del territorio.

I familiari della “nonnina delle filastrocche” ci hanno tenuto a dire grazie a tutti attraverso il nostro giornale per la vicinanza e l’affetto dimostrato attraverso tante reazioni e commenti alla notizia della sua triste scomparsa.

“Vorrei ringraziare tutti – ci scrive la signora Filomena, figlia di Piuccia - a nome mio e dei miei fratelli siete stati tanti a stare vicino alla nonna delle filastrocche lei sicuramente ha avuto piacere nel vedere tante persone presenti in questo brutto periodo”.

“Vorrei ringraziare l'ospedale di Bisceglie e l’ospizio Bilanzuoli di Minervino per come hanno accudito mamma nel momento in cui è stata contagiata dal COVID-19. Hanno dato Cura, Amore e disponibilità nel tenerci in contatto con mamma, mandandoci foto e video e attraverso videochiamate fino all'ultimo minuto in vita di mamma e questo ci ha dato tanto sostegno. Grazie, grazie!”

Concludiamo questo pezzo con un altro video di una preghiera in dialetto, che prima di addormentarsi Piuccia recitava e che ha tramandato ai suoi cari.

Lascia il tuo commento
commenti