Festa nazionale

Il messaggio della Sindaca in occasione del 25 Aprile: “La libertà valore fondamentale”

Manifestazioni ridotte al minimo per il Coronavirus, presenti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle associazioni partigiane

Attualità
Minervino sabato 25 aprile 2020
di La Redazione
Il messaggio della Sindaca in occasione del 25 Aprile
Il messaggio della Sindaca in occasione del 25 Aprile © MinervinoLive

Come abbiamo riportato il nostro Comune ha celebrato il 25 aprile con una breve e riservata cerimonia presso il monumento ai caduti in Piazza Gramsci. Presenti la Sindaca, un rappresentate per Polizia Locale, Carabinieri, Protezione Civile e uno per le associazioni “Combattenti e Reduci” e “ANPI”. Di seguito riportiamo il messaggio della Sindaca divulgato dal portale comunale: “Carissime Concittadine e Concittadini, Oggi, 25 Aprile, Festa della Liberazione della nostra Italia dal regime nazi-fascista e dall’eccidio della guerra, commemoriamo il sacrificio di tante vite umane, civili e militari, che con abnegazione hanno donato la propria vita affinché le future generazioni potessero godere del diritto supremo: la LIBERTA’. La LIBERTA’ è una parola complessa, utilizzata con molta disinvoltura. Tutti pensano di possederla, ma in realtà la LIBERTA’ appartiene al cittadino che ha alto senso civico e responsabilità. Questo vuol dire vivere in Paese libero e democratico. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nelle ultime settimane ha fatto appello a questo concetto nel pieno dell’emergenza Covid 19: buon senso e alto senso di responsabilità sono gli elementi intrinseci alla parola LIBERTA’, che rendono un Paese democratico e libero fino in fondo. LIBERTA’ è garantire e rispettare la LIBERTA’ all’altro. Ma LIBERTA’ è anche non sopravvivere alla vita, ma vivere la vita. Questo lo si può ottenere solo se a ciascun cittadino e cittadina venga quotidianamente garantito il fondamentale diritto costituzionale, sancito dai padri e madri della Costituzione: il lavoro. In questo tempo di pandemia la crisi del lavoro ha squarciato ulteriormente il cuore delle famiglie: privandole non solo del sostentamento ma anche della dignità. Il principio fondamentale della salvaguardia della salute è indiscutibile, non solo in tempo di pandemia ma sempre. Pertanto, essere liberi vuol dire garanzia di sicurezza nell’ambito del lavoro, come anche in tutti gli altri momenti della vita quotidiana, senza mai metterlo in discussione. Auspico che con la fase 2 i cittadini possano riappropriarsi dei propri di diritti, non dimenticandosi di abbracciare i propri doveri. Tutto questo nel rispetto delle migliaia di vite umane - bambini, donne e uomini - che hanno visto nella parola LIBERTA’ il vero senso della Vita. LIBERTA’ è VERITA’. Viva l’ITALIA, viva la LIBERTA’ La Sindaca”.

Lascia il tuo commento
commenti