Appuntamenti di fede

Mons. Agostino Superbo spegne le sue prime 80 candeline e lo fa nella sua amata Minervino

Venerdì 7 febbraio la solenne concelebrazione in cattedrale

Attualità
Minervino lunedì 03 febbraio 2020
di La Redazione
Mons. Agostostino Superbo
Mons. Agostostino Superbo © MinervinoLive

Mons. Superbo nasce a Minervino il 7 febbraio 1940. Conseguita la licenza in Teologia dogmatica presso la Pontificia Facoltà per l'Italia Meridionale sezione "San Luigi",successivamente ottiene la laurea in Filosofia all'Università statale di Bari.

È ordinato sacerdote il 29 giugno 1963. Dal 1964 svolge l'incarico di insegnante di lettere al seminario vescovile di Andria; è poi vicario cooperatore nella parrocchia della Santissima Annunziata, vice-assistente della gioventù di Azione Cattolica e segretario del vescovo di Andria.

Dal 1971 al 1985, svolge le mansioni di rettore del seminario, di insegnante di Religione e di docente di Filosofia e di Teologia presso l'Istituto di Scienze Religiose. Viene nominato assistente regionale per la Puglia del Movimento Studenti di A.C.

Nel 1977 viene nominato cappellano di Sua Santità. Dal 1985 al 1991 guida come Rettore il Pontificio Seminario Regionale Pugliese "Pio XI" di Molfetta.

Il 18 maggio 1991 riceve la nomina di vescovo di Sessa Aurunca diocesi campana in provincia di Caserta. Dopo 265 anni un sacerdote minervinese viene elevato alla carica episcopale, ultimo vescovo di origini minervinesi era stato il Cardinale Francesco Antonio Finy segretario di Stato di Papa Benedetto XIII nel 1726; viene consacrato dal cardinale Michele Giordano il 28 giugno successivo. In seno alla Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione Episcopale per l'Educazione Cattolica, la Cultura, la Scuola e l'Università e della Commissione ecclesiale "Iustitia et Pax".

Il 19 novembre 1994 viene trasferito alla diocesi di Altamura-Gravina-Acquaviva delle Fonti. Dopo nemmeno due anni, il 18 maggio 1996 assume l'incarico di assistente ecclesiastico generale dell'Azione Cattolica Italiana. È, inoltre , presidente della Commissione episcopale per il laicato della CEI ed assistente del Forum internazionale di Azione Cattolica. Lascia la diocesi di Altamura il 6 agosto 1997, in concomitanza con la nomina del nuovo vescovo Mario Paciello.

Il 9 gennaio 2001 viene nominato arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo ed il 25 marzo 2001 è entrato in Potenza sua sede arcivescovile.

Il 29 giugno 2001 riceve il pallio da papa Giovanni Paolo II come metropolita di Basilicata. Nello stesso anno assume la presidenza della Conferenza Episcopale della Basilicata che detiene per tutti gli anni della sua permanenza a Potenza e pertanto membro del Consiglio Permanente della CEI.

Nel maggio 2007, durante l’Assemblea Generale i vescovi italiani lo eleggono Vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana per il Meridione d’Italia, carica che ricopre fino al Maggio 2012.

Il 5 ottobre 2015 papa Francesco accetta la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi per raggiunti limiti d'età.

Venerdì 7 febbraio alle ore 18.00 nella Chiesa Madre, la comunità cittadina, diocesana e della diocesi di Potenza, Muro Lucano e Marsico Nuovo si ritroveranno intorno a don Agostino per festeggiare e ringraziare il Signore per questi anni a servizio del Popolo di Dio.

Lascia il tuo commento
commenti