Ambiente e salute

Individuato "l'uomo del sacchetto rosa", il lanciatore seriale di rifiuti nelle campagne minerviesi

Un comportamento, quello dell'abbandono, che purtroppo si verifica in tutte le realtà che prevedono la stessa prassi per il conferimento e che viene adottato soprattutto da chi con qualche escamotage non paga la quota Tari

Attualità
Minervino venerdì 15 novembre 2019
di La Redazione
Minervino - Sacchetti abbandonati
Minervino - Sacchetti abbandonati © n.c.

Ribattezzato dagli amanti dello sport e delle passeggiate sul territorio murgiano come "l'uomo del sacchetto rosa", il lanciatore seriale di sacchi della spazzatura nelle campagne minervinesi sembra finalmente aver compiuto un passo falso, svelando la propria identità.

Da mesi, con l'inizio della raccolta "porta a porta" nel comune di Minervino Murge, l'impegno dei cittadini virtuosi che hanno accolto favorevolmente la nuova modalità di conferimento, giungendo a percentuali molto alte di frazione differenziata, si è accompagnato con il fenomeno dell'abbandono di rifiuti al di fuori del centro cittadino. Un comportamento, quello dell'abbandono, che purtroppo si verifica in tutte le realtà che prevedono la medesima prassi per il conferimento e che viene adottato soprattutto da chi con qualche escamotage non paga la quota Tari o, in minima parte, da chi per pigrizia o per presa di posizione decide che sia più opportuno gettare i rifiuti nell'ambiente.

Tornando all'ormai famoso "uomo del sacchetto rosa", dalle testimonianze giunte in redazione, corredate anche da prove fotografiche, possiamo affermare che il suo reato si è consumato per lo più nei pressi del monumento della croce a est dell'abitato minervinese. Sono molti gli elementi che accomunano i sacchetti che periodicamente si aggiungono ai precedenti. A parte il vivace colore rosa, è il suo contenuto che risulta essere quasi sempre lo stesso. Tra le altre cose si riscontra la presenza di guanti bluette, pannoloni, materiale sanitario utilizzato per l'accudimento di infermi o anziani.

Questa volta però, "l'uomo del sacchetto rosa" ha commesso una leggerezza imperdonabile. All'interno di uno dei tanti sacchetti rosa è stato rinvenuto un estratto conto bancario con la firma del titolare in calce. Quest'ultimo, a seguito della segnalazione già avviata da alcuni cittadini, dovrà rispondere del reato commesso e qualora comprovato sarà soggetto alle sanzioni previste, oltre ad essere sottoposto all’obbligo di rimozione dei rifiuti abbandonati, e di ripristino dei luoghi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Carmine Tolentino ha scritto il 15 novembre 2019 alle 12:46 :

    Io direi di pubblicare la foto e le sue generalità. Sarà da monito a futuri trasgressori. L'incivilta ed il poco rispetto del prossimo e del territorio devono essere puniti con le giuste sanzioni. Rispondi a Carmine Tolentino