Importante risultato per il Comune

Boom differenziata a Minervino, superato in un mese l'85%

Esulta la Sindaca: “Un grandissimo risultato, complimenti a tutti i cittadini”

Attualità
Minervino martedì 06 agosto 2019
di La Redazione
kit differenziata
kit differenziata © MinervinoLive

Città e strade sono visibilmente più pulite e ordinate dal punto di vista della raccolta rifiuti che a partire dal 24 giugno viene effettuata con il sistema della raccolta porta a porta spinta, che ha visto la totale eliminazione dei cassonetti e bidoni presenti nelle strade, e in questo primo periodo l’assenza di isole ecologiche, con un solo provvisorio centro comunale di conferimento. Tale modalità è la più efficace per educare i cittadini a tenere i rifiuti in casa, differenziarli e conferirli in modo corretto. Ma soprattutto per raggiungere subito i risultati tanto attesi di una percentuale di differenziato che secondo le normative deve superare il 65%.

Ma la nostra comunità è andata ben oltre tale minimo traguardo. In un solo mese la percentuale di rifiuto differenziato (umido, carta, plastica, alluminio, vetro) sul totale raccolto si attesta attorno al’85%. Non è un dato ancora ufficiale, che probabilmente si attesterà su dimensioni superiori, ma è il riferimento che con cautela ci viene comunicato dall’Ufficio Ambiente del Comune, che sta elaborando tutti i dati che in questi giorni l’azienda Raccolio sta fornendo all’Ente, soprattutto relativamente il conferimento e il completamento di tutti i servizi accessori presenti nel capitolato. Molto soddisfatta la Sindaca, che incontrata in Comune questa mattina presso l’ufficio tecnico ci rilascia alcune dichiarazioni: “Questo grande risultato premia tutti gli sforzi fatti sinora per dare alla nostra comunità un servizio innovativo ed efficiente. Restiamo con i piedi per terra perché c’è ancora tanto lavoro da fare. Nei prossimi mesi procederemo con la sostituzione dei cestini gettacarte presenti nelle vie principali e in Villa Faro con opportuni contenitori per differenziare i piccoli rifiuti. Inoltre il Comune ha già ricevuto il finanziamento per la realizzazione del Centro Comunale di Raccolta per il quale è partito l’iter burocratico per la realizzazione”.

“Devo fare i complimenti a tutti i cittadini per l’impegno che stanno mettendo nel realizzare la differenziata, segno di condivisione di una progettualità che dall’inizio abbiamo messo in atto, voglio ringraziarli per aver compreso che un piccolo sacrifico comporterà benefici per tutti” conclude la Mancini.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Tina Copeta ha scritto il 09 agosto 2019 alle 09:30 :

    Le barzellette bisogna saperle raccontare..........altrimenti non fanno ridere Rispondi a Tina Copeta

  • Muoio dallerisate ha scritto il 08 agosto 2019 alle 14:20 :

    D😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂 Rispondi a Muoio dallerisate

  • Concetta Pascarelli ha scritto il 07 agosto 2019 alle 10:19 :

    Se le strade sono più pulite adesso abbiamo le nostre case piene di rifiuti Rispondi a Concetta Pascarelli

    Minervinese Anonimo e quindi Vigliacco ha scritto il 07 agosto 2019 alle 16:14 :

    L'umido viene raccolto tre volte a settimana, carta, plastica e vetro non mi pare puzzino o deteriorino l'ambiente domestico, anche perchè sono appositamente "nascosti" nei loro bidoni. Qual è il disagio? Rispondi a Minervinese Anonimo e quindi Vigliacco

  • Vincenzo Locuratolo ha scritto il 07 agosto 2019 alle 08:28 :

    Alle statistiche ufficiali "sfugge" la non trascurabile mole di spazzatura smaltita abusivamente, la quale non sfugge ai cittadini che percorrono le strade periferiche o extraurbane. In centro la situazione non è tanto migliore: l'assenza di cassonetti e bidoni sta riempiendo le strade di cartacce. Riuscire a buttare un fazzoletto, ormai, è diventato un "lusso". Da segnalare anche l'assenza dei raccoglitori di indumenti, rimossi per "paura" di chi li utilizzava impropriamente: neanche la solidarietà riesce ad ottenere flessibilità in questo "stato di polizia". Il beneficio estetico di sostituire pochi bidoni grandi con tanti bidoni piccoli resta un grande mistero. La raccolta dei rifiuti dovrebbe avere il fine di mantenere pulito il paese e non quello di esibire gratificanti percentuali. Rispondi a Vincenzo Locuratolo

    Minervinese Anonimo e quindi Vigliacco ha scritto il 07 agosto 2019 alle 16:13 :

    Il beneficio è che i bidoni piccoli li si vede di notte, i bidoni grandi e puzzolenti li si vedeva tutto il giorno e non obbligavano i paesani a fare la differenziata Rispondi a Minervinese Anonimo e quindi Vigliacco

  • Nicola Pompeano ha scritto il 06 agosto 2019 alle 20:16 :

    E comunque dottoressa Mancini si faccia un giro per la periferia del paese, e non solo e vedrà l'inciviltà della gente, quello che prima Non succedeva, io comunque da onesto cittadino mi sono rivolto alla azienda appaltatrice , indicando dove ci stanno tanti rifiuti abbandonati, mi dispiace pure che sono stato preso per i fondelli, spero si risolvi presto il problema, prima di rivolgermi alla Asl competente. Quindi non scrivete questi falsi entusiasmi. Rispondi a Nicola Pompeano

    Michele Pasquali ha scritto il 07 agosto 2019 alle 12:06 :

    Infatti per le strade vicinali e nelle contrade di campagna prossime al paese si notano facilmente buste di rifiuti. Ma questa è un altra storia. Per questi soggetti io proporrei l'arresto per almeno una decina di anni in celle di isolamento. Bisogna portare la proposta in parlamento. Senza mettere di mezzo avvocati, direttamente in carcere. Rispondi a Michele Pasquali

    Minervinese Anonimo e quindi Vigliacco ha scritto il 07 agosto 2019 alle 16:11 :

    Ma si, fuciliamoli proprio in piazza Rispondi a Minervinese Anonimo e quindi Vigliacco

    Michele Pasquali ha scritto il 08 agosto 2019 alle 16:51 :

    Per le campagne sta aumentando lo schifo. Chi è civile, lo è ovunque... In casa, nella città in cui vive, per le campagne. Per il resto, se qualcuno vuole difendere chi invece fa del territorio una pattumiera non si può aggiungere nessun altro commento. Ogni risposta è figlia della propria coscienza.