Raccolta differenziata e rifiuti

Guerra agli “sporcaccioni”, beccato il primo balordo

Le telecamere attive in Minervino hanno identificato un signore intento a buttare buste di immondizia dietro porte di altre case nel centro cittadino

Attualità
Minervino lunedì 01 luglio 2019
di La Redazione
Sporcaccione getta spazzatura per strada
Sporcaccione getta spazzatura per strada © nc

Mentre tutta la cittadinanza è impegnata per realizzare nel miglior modo possibile la differenziata, non mancano coloro che animati da spirito di inciviltà e menefreghismo, imbrattano il paese e le nostre campagne di rifiuti, ostinati a non voler seguire le regole di crescita sociale che l’intera comunità sta portando avanti con la differenziata.

Gli abbiamo definiti “sporcaccioni” coloro che pur di tenersi per qualche giorno i rifiuti in casa o presi dalla pigrizia o dalla negligenza di non voler differenziare i propri rifiuti, in modo irresponsabile buttano sacchi di immondizia per strada o li lasciano dietro poltre di altre persone o di case disabitate, o peggio ancora in campagna, con l’intento dichiarato di inquinare l’ambiente, sporcare la città e quindi creare un danno per se stessi e i propri figli.

Ci chiediamo: è così difficile mettere i sacchetti nei propri bidoncini nei giorni indicati? E’ mai possibile che si trova il tempo e il modo per andare illecitamente a gettare i rifiuti altrove, invece che inserirli nel secchiello dentro casa? E se l’immondizia è tanta è così scomodo raggiungere l’isola ecologica in zona industriale o avvisare qualche operatore per avere una mano? Ma dato che questo tipo di educazione è molto lontana da tali inqualificabili soggetti, invitiamo i cittadini per bene, che sono, ne siamo certi, il 99% , a isolare e denunciare tali malefatte, a denigrare quanti sporcano e inquinano il nostro bellissimo paese.

La nostra redazione si mette a disposizione di quanti vogliano inviarci video e foto degli “sporcaccioni” intenti a buttare buste e rifiuti per strada o nei campi, tutelando l’anonimato di quanti denunciano e riservando il giusto trattamento ai trasgressori.

La guerra agli sporcaccioni è una battagli di civiltà che i minervinesi per bene devono sentire l’obbligo di combattere, per difendere la propria “Casa Comune”, come l’ha definita papa Francesco, il proprio habitat, il proprio ambiente.

Intanto il primo video del primo “sporcaccione” lo abbiamo già acquisito e lo pubblichiamo. Si tratta di un uomo, di mezza età, abbastanza alto, che con molto disinvoltura viene beccato dalle telecamere a rilasciare il proprio sacchetto di immondizia dietro la porta di una cantinetta. Lo stesso pare sia stato beccato per tre giorni a svolgere la stessa operazione. Il video è nelle mani della Polizia Locale che identificherà l’uomo e ci auguriamo comminerà la giusta pena.

Ricordiamo a tali “sporcaccioni” che sono attive le fototrappole, le videocamere comunali di sorveglianza e le telecamere di sorveglianza private che i cittadini hanno apposto dietro le proprie abitazioni o attività commerciali e che tutto può concorrere a scovare i balordi.

Lascia il tuo commento
commenti