Promesse del calcio

Piccoli campioni crescono, in vetrina ancora calciatori in erba del panorama minervinese

Tempo di provini, sotto i riflettori alcuni giovani talenti minervinesi

Attualità
Minervino lunedì 15 aprile 2019
di La Redazione
Gabriele Quacquarelli e Lino di Tonno
Gabriele Quacquarelli e Lino di Tonno © n.c.

Siamo ormai in primavera, stagione in cui la natura dà il meglio di sé; l’aria profuma di fiori, l’erba comincia a verdeggiare e, come per magia, sbocciano, altresì, i piccoli calciatori; tra questi, anche qualche rivelazione o potenziale tale.

Perché nel calcio è così. La primavera è la stagione dei sogni, quelli della miriade di ragazzini che giocano sui campetti di tutta Italia e agognano di diventare calciatori.

Per questo, da marzo a maggio, partecipano agli innumerevoli provini nei settori giovanili di tutta Italia, dalla Lega Pro alla Serie A, pur sapendo che essere notati dalle squadre blasonate non è affatto semplice.

Ai genitori, non resta altro da fare che compiacere (nei limiti del possibile) i propri figlioli nel perseguire sogni e desideri che affiorano negli anni tra infanzia e adolescenza, in cui tutto è ancora possibile.

E’ quanto sta accadendo al classe 2005 Lino di Tonno (scuola Top Player Minervino e stagione appena conclusa nelle fila della Liberty Canosa) il quale, in occasione di un raduno/provino regionale sostenuto a Bari nel decorso mese di marzo, è stato fatto oggetto di attenzione e considerazione da parte del direttore sportivo e degli osservatori della società professionistica US TRIESTINA CALCIO 2018 che milita nel Campionato di Lega Pro. Pertanto, è stato convocato per i giorni 17 e 18 aprile pp.vv. presso l’impianto sportivo “M. Barut” di Domio (TS), ove sosterrà una ulteriore, impegnativa e selettiva prova.

Questo favorevole, seppur sperimentale accadimento, di concerto, esorta a considerare e rendere giusta benemerenza al 2002 Gabriele Quacquarelli, sicuro predestinato ed ormai forza stabile del PESCARA CALCIO, sodalizio partecipante al campionato cadetto, che in lui ha, sin da subito, creduto e investito.

Ai due ragazzi va il plauso dell’intera comunità cittadina unito all’augurale incoraggiamento affinchè abbiano sempre la consapevolezza che le essenze migliori si riportano solo credendo al massimo nella propria passione.

Lascia il tuo commento
commenti