Una scuola a passo con la tecnologia

Partirà oggi il Pon della scuola Pietrocola-Mazzini

L'obiettivo è quello di prendere confidenza con l'informatica

Attualità
Minervino lunedì 08 aprile 2019
di Mariamichela Sarcinelli
Plesso Pietrocola
Plesso Pietrocola © n.c.

L'istituto Comprensivo Pietrocola Mazzini di Minervino Murge si affaccia alle nuove tecnologie attraverso i moduli Pon. Lunedì 8 aprile, partirà "Codifichiamo le istituzioni e la realtà", un modulo rivolto alla scuola secondaria di primo grado che ha come scopo quello di trasformare gli alunni da semplici consumatori a protagonisti della tecnologia.

In un contesto di gioco, i ragazzi faranno “programmazione”, termine italiano equivalente a quello inglese "coding" che meglio spiega l’esigenza di un ragionamento logico e analitico per poter comandare con successo il computer, trovando soluzioni a problemi più o meno semplici. L’intento del laboratorio è quello di rendere i nativi digitali, ovvero i cittadini nati nell'epoca tecnologica, abili nell'utilizzo e nella conoscenza degli strumenti in loro possesso.

A giugno, invece, partirà un altro modulo Pon sempre dedicato al "coding" e più in genere al mondo della tecnologia, ma questa volta i laboratori saranno rivolti agli alunni della scuola primaria. In coincidenza con il nuovo anno scolastico, saranno avviati altri due moduli: "Delete Cyberbullying", dedicato all'educazione sul web, per prevenire il fenomeno del bullismo e "Un giornale online per la scuola" che ha come obiettivo quello di realizzare un giornale per la scuola, una consuetudine della didattica scolastica. Attraverso i Pon, la scuola di Minervino è in linea con le direttive della comunità europea, secondo le quali uno studente deve non solo conoscere la tecnologia ma anche averne padronanza, per potersi approcciare a qualsiasi lavoro futuro. La scuola minervinese dà un'opportunità per sviluppare altre attitudini, interessi, conoscenze al di fuori dalle consuete discipline scolastiche.

Lascia il tuo commento
commenti