​Un documento-appello con le ragioni del proprio “no”

No al “Decreto sicurezza”, nella Bat nasce un coordinamento per i diritti umani

Oggi alle ore 10.30 conferenza stampa alla Cgil in via Guido Rossa ad Andria per la presentazione di un documento-appello

Attualità
Minervino venerdì 11 gennaio 2019
di La Redazione
Cgil Bat
Cgil Bat © n.c.

Un documento-appello con le ragioni del proprio “no” alle misure contenute nel “Decreto sicurezza” di Matteo Salvini che, secondo i firmatari, mette “in discussione i più importanti diritti umani, oltre ad avere profili di incostituzionalità in diverse sue articolazioni”: a stilarlo è il neonato coordinamento per i diritti umani della provincia di Barletta Andria Trani composto da Cgil, Cisl, consulta giuridica della Cgil Bat, Anpi, Arci ed Mga ed aperto al contributo di tutte le realtà associative ed organizzazioni sociali contrarie al Dl ed alle politiche messe in campo dal governo in merito al tema della gestione dell’immigrazione.

Tutti i dettagli dell’iniziativa saranno illustrati oggi, venerdì 11 gennaio, alle ore 10.30, in una conferenza stampa che si svolgerà nella sede della Cgil Bat, in via Guido Rossa, ad Andria. Nell’occasione, il coordinamento per i diritti umani, lancerà anche un appello alle istituzioni del territorio.

Lascia il tuo commento
commenti