Interventi nel comune

Nuova illuminazione a led, partiti i lavori

La Sindaca “Ci adeguiamo alla modernità, una innovazione ecosostenibile che ridona nuova luce al nostro paese”

Attualità
Minervino venerdì 09 novembre 2018
di La Redazione
I nuovi lampioni a Led
I nuovi lampioni a Led © MinervinoLive

Da qualche settimana le sembianze del nostro paese nelle ore notturne stanno via via cambiando da un colore “arancio fuoco” a una tonalità “bianco caldo”. E’ l’effetto delle nuove luci a led che sta modificando l’aspetto del nostro incantevole Balcone delle Puglie che di sera si trasforma da balcone a presepe. Un presepe che cambia luce dunque e che naturalmente fa discutere i cittadini. Molti soprattutto nei vicoli interni stanno apprezzando l’intervento poiché notano una migliore visibilità delle strade e una luce più riposante e meno invasiva alla vista.

Meno felici gli abitanti delle strade più larghe che mostrano non poche critiche per una luminosità che a prima vista sembra meno intensa rispetto alla precedente. Sarà questione di abitudine. Ma al di là degli aspetti cromatici ciò che c’è di importante da sapere è nella tecnologia della nuova illuminazione e nella gestione del servizio.

A fornirci alcune indicazioni la prima cittadina, Lalla Mancini, a cui abbiamo chiesto alcune informazioni su questo nuovo intervento dell’Amministrazione. “Il nostro scopo iniziale era quello di migliorare il sistema di gestione della pubblica illuminazione per individuare formule efficienti e con minor costo per le casse comunali. Con la modalità precedente il Comune doveva gestire tante utenze elettriche con il fornitore di energia, vale a dire tante bollette di luce da pagare ogni mese, oltre all’affidamento della manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto di illuminazione pubblica, che comunque necessitava di un ammodernamento dopo oltre 20 anni”.

Abbiamo scelto di affidarci a un gestore unico attraverso la CONSIP - spiega ancora la Sindaca - in grado di poterci dare in un unico canone annuale per fornitura, gestione, manutenzione ordinaria e straordinaria. Per attuare il tutto chiaramente si rendeva necessario l’ammodernamento dell’impianto secondo le nuove normative illuminotecniche e secondo criteri di risparmio energetico. Ed ecco allora l’intervento straordinario con il cambio di tutti i punti luce, che sostituiscono la vecchie lampade ormai obsolete e a maggior consumo, con nuove luci a led con consumi enormemente inferiori. In soli due anni abbiamo raggiunto questo obiettivo e ne sono orgogliosa”.

“I vantaggi per il Comune sono molteplici: la razionalizzazione della gestione da parte dell’Ufficio Tecnico che avrà un unico interlocutore con cui interfacciarsi per ogni problema, ovvero l’ingegnere incaricato dalla Consip; con i costi con cui precedentemente pagavamo la sola energia oggi ci assicuriamo consumi e gestione ordinaria realizzando un importante risparmio; il cambio non solo delle luci (circa 1500 punti) ma anche delle armature e dei pali in tutto l’abitato; una impianto adeguato alle nuove norme di illuminotecnica che ad esempio prevedono che la luce venga irradiata verso il basso; una luminosità secondo gli standard che ad esempio evita l’inquinamento luminoso; un’atmosfera “bianca” in tutta la città che dona una nuova bellezza. Insomma ci adeguiamo alla modernità secondo l’ottica dell’ecosotenibilità” conclude la Mancini.

Presto dunque vedremo tutto il paese cambiare aspetto sotto il profilo luminoso. Già sostituti in gran parte delle strade interne le luci nelle “plafoniere” attaccate alle pareti e i punti luce in alcune strade principali come via Imbriani, via Giordano Bruno, via Don Tonino Bello. A breve partirà la sostituzione delle sfere presenti nel centro storico e nelle vie centrali del paese: al posto delle “palle di plastica” vedremo dei lampioni di ferro con al vertice una lampada piatta a led puntata verso il basso, progetto esecutivo che ha avuto il via libera anche dalla soprintendenza.

Saranno sostituiti interamente anche alcuni pali presenti nelle strade più larghe dando priorità a quelli più malandati, con nuove strutture verticali illuminanti. Dal Comune ci informano inoltre che saranno sostituti anche i quadri elettrici, e si valuterà a completamento dei lavori la possibilità di integrare con altri punti luce delle zone dove la luminosità risulta bassa.

Il numero verde gratuito a disposizione dei cittadini per le segnalazioni già attivo 24 ore su 24 è 800894520.

Lascia il tuo commento
commenti