I nuovi nati del 2022

Daniele ed Antonella, i primi nati a Minervino

Fiocco azzurro e rosa a pochi giorni l’uno dall’altro: ecco chi sono i cittadini più piccoli di Minervino Murge

Attualità
Minervino lunedì 10 gennaio 2022
di Mariamichela Sarcinelli
Daniele Antonio Sassi il primo minervinese nato del 2022
Daniele Antonio Sassi il primo minervinese nato del 2022 © MinervinoLive.it

Si chiama Daniele Antonio Sassi il primo bimbo minervinese nato nel 2022. È venuto al mondo il 4 gennaio nell’ospedale San Paolo di Bari. Pesa 4 kg ed è alto 53 cm. È già a casa, coccolato dalle braccia di papà Massimo Sassi e mamma Pasqualina Lorusso. Doveva nascere il 15 gennaio ma aveva troppa voglia di esplorare il mondo e quindi ha anticipato un po’ i tempi, come ci racconta papà Massimo. 

La prima nata è invece Antonella Copeta venuta al mondo la mattina dell’8 gennaio. Figlia di Michela Muccilli e Vincenzo Copeta è venuta alla luce nell’ospedale di Corato, pesa 3.500kg ed è alta 50 cm. 

Due nascite nei primi dieci giorni dell’anno accendono la speranza e sono di buon auspicio. Infatti secondo i dati registrati dall’ufficio anagrafe del comune di Minervino Murge, è preoccupante il forte abbassamento dell’indice demografico. Oggi sono 8397 i residenti a Minervino, rispetto agli 8489 dello scorso anno. Nel 2021 sono nati 29 bambini e 31 bambine mentre sono deceduti 111 cittadini. Tra cambi di residenza e decessi si è registrato dunque un netto calo della popolazione. 

I dati sono tanto più marcati se si considera che nel lontano 1951 la popolazione minervinese contava 20.772 residenti. Negli anni successivi i flussi migratori portarono ad un repentino abbassamento del numero di abitanti, fino a raggiungere i numeri odierni. 

Oggi però a differenza di qualche anno fa c’è la voglia di tanti giovani minervinesi di vivere la loro terra, di popolarla e creare alternative piuttosto che fuggire. 

Ora il fiocco azzurro di Daniele Antonio e rosa di Antonella aprono le porte al futuro, mentre sui social dei genitori dei due nascituri impazzano i messaggi di auguri.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Vincenzo Sciascia ha scritto il 11 gennaio 2022 alle 07:24 :

    Non condivido: “piuttosto che fuggire”, è una visione semplicistica della vita. Ho letto in questi giorni gli articoli che riguardavano il generale Augelli ed il vescovo don Luigi Renna, sono fuggiti anche loro? Rispondi a Vincenzo Sciascia