Cura del territorio

L'Oasi del Randagio, posizionate 6 cucce per i cani di quartiere a Minervino

Anche i randagi avranno un inverno più caldo grazie al progetto realizzato dall'associazione I Randagi di Minervino in collaborazione con gli ospiti del Crap

Attualità
Minervino lunedì 13 dicembre 2021
di La Redazione
L'Oasi del Randagio
L'Oasi del Randagio © Nadia Superbo

I randagi di Minervino Murge hanno finalmente una cuccia per ripararsi dalle intemperie e dal freddo. L'Oasi del Randagio è il progetto che l'associazione locale I Randagi di Minervino ha inserito all'interno del più ampio progetto denominato Sogni in Rete, finanziato dal CSV san Nicola di Bari avente per capofila l'associazione minervinese L'Officina dei Sogni.

Sono 6 le piccole casettine in legno che verranno posizionate in altrettanti punti della città al fine di ospitare i cosiddetti cani di quartiere, presenze familiari per gli abitanti delle zone in cui vivono e che spesso accompagnano la quotidianetà e creano affezione negli abitanti.

"Questo progetto rappresenta una nuova idea e un modo nuovo di vedere le cose a Minervino - ha affermato Nadia Superbo a nome dell'associazione I Randagi di Minervino - Ringrazio che ci ha dato modo di inserircii nel finanziamento e chi ha costruito le cucce. Chiediamo la collaborazione dei cittadini al fine di custodire e tutelare i manufatti frutto del lavoro di tutti i volontari".

Importante anche la collaborazione del Crap (Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica) nella realizzazione del progetto. Raccogliamo le parole di Antonio, un ospite della comunità: "Sino stati felici di adoperarci nella costruzione e decorazione delle cucce. Per noi è stato davvero importante lavorare con gli animali e per aiutare gli animali".

L'iniziativa donerà di certo un inverno più caldo ai nostri randagi e una più sempllice convivenza con gli umani che li circondano.

Lascia il tuo commento
commenti