Il progetto “Craj e p-scraj”

Street-art, iniziati i lavori per il murales sul cinema

L’artista Daniele Geniale a lavoro in questi giorni per la realizzazione della gigantografia di Lina Wertmuller

Attualità
Minervino venerdì 17 settembre 2021
di La Redazione
Street-art, iniziati i lavori per il murales sul cinema
Street-art, iniziati i lavori per il murales sul cinema © MinervinoLive.it

Sono iniziati lunedì 13 settembre i lavori per la realizzazione dell’opera artistica di strada prevista nell’ambito del progetto “Craj e p-scraj”. Lo street artist incaricato, Daniele Geniale, è al lavoro per eseguire il mega murales che ha già definito tra le sue opere più importanti per difficoltà di realizzazione, grandezza e visibilità paesaggistica. Inizia già a delinearsi il volto della regista Lina Wertmuller che sarà raffigurata nella gigantografia sulla parete del cinema moderno e andrà a caratterizzare tutta la veduta panoramica del centro storico di Minervino, donando un nuovo tocco artistico di qualità e al passo con i tempi.

Valorizzazione del patrimonio che è al centro del progetto che il Comune di Minervino Murge si è aggiudicato partecipando al bando regionale “Sthar Lab - Street Art”. Il progetto presentato dall'assessorato al Turismo del Comune e valutato molto positivamente della Regione, è stato destinatario di un finanziamento di circa € 40.000 che andranno a realizzare non solo l’opera muraria, ma tutta una serie di interventi per la promozione del Castello di Minervino che ospita il nuovo polo culturale Emozionarti. Il murales di Lina Wertmuller al cinema è solo l’inizio di un percorso tematico che condurrà il visitatore nel centro storico sino a giungere al luogo in cui inizia il film "I Basilischi", piazza Moro, e dove ha sede proprio l’antico Castello Medievale. Il percorso proseguirà all’interno della Pinacoteca “Roccotelli” dove si intende realizzare un’emeroteca dedicata al film per antonomasia che racconta Minervino, una comunità che vuole crescere e riscattarsi e vede al domani con la speranza dell’emancipazione e il timore dell’incertezza. Ma vi è anche un dopodomani che supera paure e insicurezza, e trova la realizzazione nel compimento dei sogni di ognuno, al quale si arriva con l’impegno, la fatica, la determinazione. Lo sguardo dietro gli occhiali e le tende della regista, vuole sintetizzare questo messaggio rivolto soprattutto alle giovani generazioni.

Sguardo che sarà possibile ammirarlo da due postazioni attrezzate di osservazione che completeranno la progettualità: una è prevista all’inizio di Calata Sant’Arcangelo, l’altra sulla collina di fronte al cinema, presso l’edicola della Croce, dove saranno collocare delle panchine giganti con pannelli didascalici per osservare il paesaggio e comprendere il significato dell’opera, accessibili anche per i diversabili.

Realizzazioni che vedranno la luce nei prossimi mesi.

Intanto in questi giorni in vico II Le Noci prosegue il lavoro incessante e faticoso, tra lo sguardo stupito e curioso dei passanti, che porterà a Minervino una nuova opera, destinata a rimanere nella storia e nel patrimonio della città. Secondo quanto appreso la gigantografia sarà terminata entro la prossima settimana.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Filomena Rubino ha scritto il 21 settembre 2021 alle 08:15 :

    il cinena rappresentato da una artista di fama mondiale come Lina Wertmüller ,La prima regista donna candidata ad un premio oscar. Una regista che ha messo in luce uno spaccato degli anni cinquanta esaltando con le immagini il nostro paese ed i suoi concittadini. Degno omaggio Rispondi a Filomena Rubino