Euro 2020

Castrovilli e l’Italia campione di Europa, la festa di Minervino

Gaetano Castrovilli è il primo ed unico calciatore pugliese ad aver vinto un europeo, Minervino lo attende per una grande festa

Attualità
Minervino lunedì 12 luglio 2021
di La Redazione
Castrovilli Euro 2020
Castrovilli Euro 2020 © n.c.

Il sogno si avvera! Un minervinese sul tetto di Europa! Gaetano Castrovilli è il primo e unico giocatore pugliese ad aver vinto un europeo!

Grande emozione e festa a Minervino Murge, la sua città di origine, al momento della consegna della medaglia d’oro e al momento in cui ha preso la coppa in mano e l’ha alzato al cielo dopo un bacio. Minervino c’è nella notta azzurra di Wembley con uno straordinario ragazzo, che corona un sogno incredibile quasi inatteso. Certamente non è stato tra i protagonisti di questa vittoria, ma se, secondo l’opinione di tutti, il successo è stato frutto del gruppo e non dei singoli allora Gaetano in questo gruppo c’era e sicuramente ha fatto la sua parte. Da campione! Una grande esperienza per un ragazzo che è solo all’inizio della sua carriera, con un titolo così importante inseguito da 53 anni dall’Italia del calcio, e già conquistato da Castrovilli nel suo palmares personale. Ci avevano provato i pugliesi Antonio Conte nel 2000 e Antonio Cassano nel 2012. Ma il loro sogno si era fermato alla finale. 

Tutta la città ha seguito con grande partecipazione questi europei di calcio, che nella storia di Minervino saranno ricordati come gli europei di Castrovilli. Una città che sin dal primo giorno si è vestita tricolore per il suo campione e che per volere dell’Amministrazione Comunale ha seguito nella villa comunale attraverso il maxischermo l’avventura dei 26 di Mancini. Anche noi di Minervino Live ci abbiamo voluto credere in questa iniziativa organizzando insieme all’associazione LAV, le 7 partite del percorso azzurro a Euro 2020 offendo il nostro supporto tecnico e comunicativo. E lasciateci dire, nelle previsioni dei nostri articoli ci abbiamo sempre azzeccato, contro ogni scaramanzia del caso.

Un’esperienza che ci ha motivato partita dopo partita, soprattutto quando il nostro beniamino è sceso in campo contro il Galles. L’entusiasmo è cresciuto nel vedere la gioia negli occhi dei bambini, la felicità dei giovani, l’emozione degli adulti nel seguire le appassionanti partite cariche di tanta sofferenza che sfociava in urla di gioia al fischio finale come sempre, fino alla finale di ieri. 

Eventi che hanno voluto portare nel paese un senso di normalità, di felicità, di gioia collettiva legata al calcio, dopo 18 mesi di reclusioni, privazioni, distanziamenti sociali che ci hanno resi chiusi, distanti, a volte scontrosi. Era giusto offrire questo svago, questo spazio di esperienza collettiva, per riappropriarsi di un vissuto comunitario, soprattutto perché Minervino può vantare di avere tra i suoi figli uno dei 26 campioni di Europa!!!

I festeggiamenti si sono protratti per tutta la notte tra caroselli, scene di giubilo, cortei per le strade soprattutto nelle zone della Villa Faro. Non si sono rilevati particolari danni a persone o a cose, tutto si svolto con la giusta euforia.

Ora non ci resta che attendere il nostro campione, ci auguriamo davvero di poterlo abbracciare in un momento collettivo di festa e di orgoglio cittadino. Grazie Gaetano, Minervino ti aspetta per fare festa.

Lascia il tuo commento
commenti