Festa della Liberazione

25 Aprile, Mancini: "Ieri i partigiani contro il fascismo, oggi noi contro il virus"

Minervino si associa al sentinemto che unisce tutta l'Italia nella Festa della Liberazione che si festeggia ogni anno il 25 aprile

Attualità
Minervino domenica 25 aprile 2021
di La Redazione
25 Aprile, Mancini:
25 Aprile, Mancini: "Ieri i partigiani contro il fascismo, oggi noi contro il virus" © MinervinoLive.it

Minervino si associa al sentinemto che unisce tutta l'Italia nella Festa della Liberazione che si festeggia ogni anno il 25 aprile. In questa giornata si ricorda la liberazione d'Italia dal governo fascista e dall'occupazione nazista del paese. La Festa del 25 aprile è conosciuta anche come anniversario della Resistenza, una festività dedicata anche al valore dei partigiani di ogni fronte che, a partire dal 1943, contribuirono alla liberazione dell'Italia. 

Dopo il rituale momento di silenzio a cui ha fatto seguito l'apposizione della corona ai piedi del monumento dei caduti in piazza Gramsci, La Sindaca Mancini ha ricordato il sacrificio eroico di tutti coloro che nello scorso secolo hanno combattuto per il bene della patria e in particolar modo i combattenti della Resistenza: "Non possiamo dimenticare che 76 anni fa la radio annunciava: 'La guerra è finita!'. Che cosa meravigliosa la libertà, dopo un ventennio di dittatura, dopo due guerre mondiali. I nostri uomini, le nostre donne, le fanimglie, i partigiani hanno resistito. Oggi tocca a noi, siamo in guerra contro un nemico invisibile, subdolo: la pandemia che sta logorando la nostrta libertà di conoscenza di cultura ed economia. Le ristrettezze mangiano la libertà. La libertà è un grande valore e dobbiamo custodirlo. Ed è per questo che siamo qui, per commemorare tutti i caduti di tutte le guerre, non dobbiamo dimenticarli. Ieri toccò a loro, oggi tocca a noi. Viava la libertà, viva l'Italia!"

Lascia il tuo commento
commenti