Pasqua di volontariato

CRAP di Minervino e direzione CSM di Andria ringraziano l'ass. Lav per il lavoro dei volontari

La malattia mentale ha delle caratteristiche che altre malattie non hanno, per cui prendersi cura di persone affette da problemi di salute mentale non pone solo necessità di assistenza sanitaria

Attualità
Minervino domenica 04 aprile 2021
di La Redazione
Crap e volontari Lav
Crap e volontari Lav © n.c.

"Il volontariato è un’attività di aiuto garantito e spontaneo verso persone che necessitano di assistenza oppure per fronteggiare emergenze occasionali. Questa è la definizione che si legge quando si digita in rete la parola volontariato. Difficile concordare pienamente con questa definizione, troppo riduttiva, poiché non ci sono parole o frasi che possono descrivere o quantificare l’impiego del tempo ma soprattutto l’amore e la passione che quotidianamente viene messa a disposizione dai volontari nei confronti delle persone meno fortunate. Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale”, sono le parole degli operatori della CRAP di Minervino, insieme alla direzione del CSM di Andria della ASL BT come ringraziamento per l'opera svolta dai volontari minervinesi dell'associazione LAV (Libera Associazione di Volontariato).

"Noi tutti abbiamo apprezzato, ma in particolar modo i nostri ospiti, ogni piccolo gesto che in questi anni gli operatori della LAV sono riusciti a regalarci. Ogni momento passato insieme, non è un semplice scorrere del tempo, ma momenti che non si cancellano facilmente e di cui tutta la comunità ringrazia profondamente. Sono loro, i volontari della LAV, libera associazione di volontari, persone che dedicano il loro tempo ad altri, senza nessun tipo di retribuzione, persone che in questo periodo storico, sono sempre stati vicini a tutta la popolazione Minervinese, e non solo. Anche se in questo momento non possiamo essere vicini fisicamente, in realtà non ci siamo mai allontanati, poiché anche con piccoli gesti non ci avete mai abbandonati, mai. Siete riusciti ad andare oltre ogni pregiudizio. La malattia mentale ha delle caratteristiche che altre malattie non hanno, per cui prendersi cura di persone affette da problemi di salute mentale non pone solo necessità di assistenza sanitaria. L’impatto della malattia sulla vita del paziente produce isolamento ed esclusione sociale, difficoltà nella vita quotidiana, nel lavoro, nei rapporti interpersonali e sociali. I Servizi per la Salute Mentale devono garantire ai malati cura e assistenza, ma anche riabilitazione e reintegrazione sociale, oltre che impegno contro lo “stigma”, che crea esclusione ed emarginazione. Tutto questo è stato gravato dalla cogente pandemia, che ancor più ha creato isolamento. In tutto questo il volontario può dare il suo contributo. Spero che la “relazione d’aiuto” continui nel tempo, poiché Noi tutti siamo pronti ad intraprendere nuove sfide, nuovi progetti. Ormai da mesi sentiamo dire “Andrà tutto bene”, noi tutti ne siamo convinti, quindi per il momento Auguriamo a voi tutti una Buona Pasqua dalla CRAP di Minervino della ASL BT.".

Lascia il tuo commento
commenti