La campagna vaccinale

La denuncia della preside "Seconda dose? Non sappiamo ancora nulla"

La DS dell'Istituto Comprensivo di Minervino interviene sul nostro giornale per esprimere pubblicamente la forte preoccupazione del mondo della scuola

Attualità
Minervino sabato 20 marzo 2021
di La Redazione
Vaccino anti Covid, in attesa della seconda dose
Vaccino anti Covid, in attesa della seconda dose © n.c.

Sono passati 21 giorni dall’inoculazione della prima dose di vaccino anticovid-19 al personale scolastico di Minervino Murge. Secondo la programmazione prevista dai protocolli di quanti hanno ricevuto il vaccino Pfizer, domani, domenica 21 marzo, sarebbe dovuta avvenire la somministrazione della seconda dose. Ma giovedì 18 è stato comunicato ufficialmente che per Minervino e Spinazzola la data della seconda dose Pfizer è stata rinviata a data non ancora programmata, nonostante le stesse dosi dovevano essere riservate per consentire nell’immediato futuro la ripresa in presenza dell’attività didattica con maggiori tutele per il personale e gli alunni.

A riferire l’accaduto la Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Pietrocola-Mazzini di Minervino Murge, prof.ssa Addolorata Lionetti, che rivolgendosi al nostro giornale denuncia questa situazione di stallo che preoccupa il mondo della scuola.

Vorrei rendere pubblica la sospensione della seconda dose del vaccino Pfizer per il personale scolastico di Minervino Murge, che avremmo dovuto fare domenica prossima” dichiara la Preside. “Ad oggi non siamo a conoscenza, non solo noi di Minervino ma molti dirigenti della Provincia BAT, delle ragioni che hanno portato a questo rinvio, nonostante le dosi del richiamo dopo 21 giorni dovevano essere garantite, ma soprattutto non siamo a conoscenza della riprogrammazione della data sul territorio, che riteniamo debba avvenire in tempi brevi”.

Prosegue la dirigente “Quello che sta preoccupando il personale che ha ricevuto la prima dose di Pfizer, è il rispetto della tempistica prevista dai protocolli. Non siamo ancora nelle condizione di valutare se il ritardo dalla tempistica prevista possa far perdere efficacia alla prima dose già iniettata, e dunque rendere vano il tutto”.

La Preside riferisce che della situazione ha allertato anche la Sindaca, dalla quale non sono giunte notizie confortanti, in quanto pare che la Asl ha sospeso temporaneamente la somministrazione dei vaccini Pfizer anche per gli over ’80 nel nostro paese. Conclude la Lionetti “Auspichiamo che quanto prima ci possano garantire certezze sulla data di somministrazione della seconda dose, per garantire e tutelare il mondo della scuola, che tutti auspicano possa riprendere le proprie attività in presenza con maggiori tutele”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Addolorata Lionetti ha scritto il 21 marzo 2021 alle 09:45 :

    Buongiono, mi preme informarvi che ieri pomeriggio l'Ufficio Igiene di Minervino ha cpmunicato alla scuola la riprogrammazione della seconda dose del vaccino per mercoledì 24 marzo. Un sentito grazie al referente Covid del Dipartimento di prevenzione Michele Terlizzi che, in un momento tanto complicato caratterizzato da penuria di mezzi e di personale , ha preso in carico le istanze del personale scolastico minervinese da me rappresentato La Dirigente Scolatica IIC Pietrocola Mazzini Prof.ssa Addolorata Lionetti Rispondi a Addolorata Lionetti

  • Franco ha scritto il 20 marzo 2021 alle 17:16 :

    Ricordiamo tutti che la scorsa primavera Emiliano ha incontrato i vertici Pfizer Italia. Ora mancano i vaccini e l'Ue blocca senza motivo quello russo Sputnik, che molti Stati invece usano. Ed Emiliano non trova il tempo di dire una parola, tra le tante sue di allarme, in merito a ciò. Rispondi a Franco

    Michele Pascalitto ha scritto il 21 marzo 2021 alle 13:44 :

    Emiliano ormai passerà alla storia per essere stato rieletto nonostante lo schifo in tutti i settori lavorativi autonomi o che fanno impresa( non per il pubblico impiego ovviamente, perché quello è un mondo a parte, che non c entra niente non come chi lavora veramente, ma che stanno la' cascasse il mondo" tipo sta pandemia " ...e niente potrà scalfire i diritti di quel settore)....,qualcosa di raccapricciante. Cosa vuoi che dica sto giovanottone? Lo vedremo di nuovo parlare da sapientone alla prossima campagna elettorale in tutti i programmi della tv, pur di farsi notare...Quello , la sanità l'ha definitivamente messa Ko, però evidentemente sta bene a moltissima gente...o forse perché sono rimasti in pochi a lavorare veramente...altrimenti non credo avrebbe preso voti da quest'ultimi Rispondi a Michele Pascalitto