Digitale terrestre

Finalmente un ripetitore Rai a Minervino, ecco quando e dove sarà disposto

Tanti gli appelli che negli anni si sono susseguiti da parte di organi istituzionali, partiti politici e cittadini, i quali all’unanimità chiedevano giustizia di un canone corrisposto nei confronti di una Rai ritenuta inadempiente

Attualità
Minervino martedì 29 dicembre 2015
di La Redazione
Digitale terrestre
Digitale terrestre © n.c.

Da quando il digitale terrestre ha fatto la sua prima  apparizione, soppiantando di fatto il vecchio sistema di trasmissione delle reti televisive in analogico, Minervino Murge ha sempre sofferto di cattiva ricezione a causa di diversi fattori di cui ci siamo molte volte già occupati.

Tanti sono stati gli appelli che negli anni si sono susseguiti da parte di organi istituzionali, partiti politici e cittadini, i quali all’unanimità chiedevano giustizia di un canone corrisposto nei confronti di una Rai ritenuta inadempiente.

Ma proprio quando anche accorati interventi parlamentari e raccolta di firme sembravano ormai ennesimi e vani tentativi destinati a restare inascoltati, giungeva  nel febbraio scorso alla segreteria cittadina di Forza Italia, nella persona del coordinatore Michele Melacarne (organizzatore della raccolta firma alla quale avevano aderito più di mille cittadini), una missiva da parte dell'Autorità per la Garanzia nelle Comunicazioni (prot. 0017197 del 26.01.2015), la quale informava che nei prossimi mesi saebbe stato realizzato - a spese e cura della RAI - un idoneo ripetitore nei pressi di Minervino, diretto a risolvere i problemi di cattiva ricezione dei canali TV. Ecco il link del nostro articolo.

Molto importante è stata anche la sollecitazione da parte del primo cittadino Superbo nei confronti di alcuni onorevoli del nostro territrio, quali l'on. Grassi – componente della Commissione di Vigilanza RAI – Boccia, D’ambrosio e Fucci, affinché con ancora più forza si interessarrero, ognuno per le proprie competenze, della problematica della nostra comunità afferente un servizio pubblico, come quello che la RAI dovrebbe offrire,

Ad oggi abbiamo avuto informalmente conferma che la Rai Way sta finalmente posizionando un ripetitore nei pressi dell’Ospedale Civile del nostro paese.
I lavori dovrebbero partire il giorno 12 gennaio e, calcolando i tempi medi di durata per questo tipo di operazione, dovrebbero svolgersi piuttosto velocemente.

Nei prossimi giorni ci occuperemo di dare ai nostri lettori maggior contezza riguardo l’ufficialità della notizia.

Dopo anni di disagio e di proteste da parte dei minervinesi, finalmente sembra che la situazione stia per risolversi definitivamente. Un sollievo per i contribuenti, ma soprattutto per i nostri concittadini anziani che, in molti casi, utilizzano la televisione con unica compagnia.

Lascia il tuo commento
commenti