Nuova grotta scoperta a Minervino Murge

Nuovo ritrovamento carsico a Minervino

Dopo i ritrovamenti del 2005 di sei cavità carsiche nella cava Porcili, il prof. geol. Ruggiero Maria Dellisanti scopre un’altra cavità in località Penna Bianca

Attualità
Minervino martedì 18 giugno 2019
di La Redazione
Nuovo ritrovamento carsico a Minervino
Nuovo ritrovamento carsico a Minervino © Ilaria Biancolillo e Gruppo Speleologico Ruvese

Il territorio di Minervino Murge continua ancora a riservare sorprese. Dopo i ritrovamenti del 2005 di sei cavità carsiche nella cava Porcili, il prof. geol. Ruggiero Maria Dellisanti scopre un’altra cavità in località Penna Bianca.

La nuova grotta carsica, localizzata all’interno del Parco dell’Alta Murgia in una ex cava, è stata esplorata e cartografata dal Gruppo Speleologico Ruvese che l’ha battezzata con il toponimo grotta “ Macchia Nera (Dellisanti 7) “ e iscritta nel catasto Regionale delle grotte con il codice di riferimento PU_1835.

La grave presenta oltre a ricche concrezioni di stalattiti, stalagmiti e veli calcitici anche formazioni coralliformi di particolare bellezza abbellite da originali cristalli che si sviluppano vincendo la forza gravità.

L’esplorazione continuerà e non si escludono ulteriori sviluppi. All’interno è stata anche riscontrata la presenza di pipistrelli, specie questa, protetta.

La nuova grotta, “ Macchia Nera (Dellisanti 7) “ si aggiunge agli oltre quaranta ipogei carsici presenti nel territorio di Minervino è stata iscritta nel catasto del patrimonio speleologico della Puglia.

Il prof. Dellisanti, da oltre un decennio, si prodiga per dare a Minervino una nuova opportunità di crescita occupazionale attraverso la valorizzazione del patrimonio carsico.

Il Gruppo Speleologico Ruvese potrà favorire la costituzione, a Minervino Murge, di un locale gruppo speleologico in grado di apportare e creare i presupposti per un turismo sostenibile qual è il turismo speleologico cui associare l’enogastronomia di Minervino

Lascia il tuo commento
commenti