Scontro in maggioranza

Da Forza Italia il monito al vicesindaco Brizzi: "Noi con i minervinesi per la tutela dell'ambiente"

​Locuratolo: " Adesso il vicesindaco dia delle spiegazioni. I minervinesi le battaglie ne hanno fatte e ne faranno. E le vinceranno​"

Politica
Minervino domenica 06 agosto 2017
di La Redazione
Bandiera Forza Italia
Bandiera Forza Italia © n.c.

Durante l'ultimo Consiglio Comunale monotematico, tenutosi giovedì scorso, riguardante la discussione tra amministratori e cittadini riguardo le azioni da intraprendere per scongiurare l'ampliamento della discarica in zona Tufarelle, non è passato inosservato l'intervento del vicesindaco Brizzi in merito alla questione.

Ed è proprio la locale sezione di Forza Italia, partito prossimo allo schieramento di maggioranza, a sollevare la questione: "Abbiamo avuto modo di ascoltare l'intervento del vice sindaco Antonio Brizzi. Egli afferma che a Minervino non si è mai vinta una battaglia ambientale. Tale affermazione è completamente menzoniera".

"Voglio ricordare al vice sindaco - conclude il coordinatore Cristoforo Locuratolo - che se non fosse stato per la mobilitazione delle persone adesso, a Minervino, avremmo avuto la discarica per il disarmo dei proiettili di qualsiasi genere in pieno parco, la discarica per rifiuti speciali in zona Tufarelle, l' inceneritore per rifiuti speciali ed ospedalieri in zona industriale. Non ci saremmo fatto mancare niente. Il vice sindaco Brizzi quando fa tali affermazioni deve documentarsi, perché espletare queste mansioni è fatto serio. Invece, se il vice sindaco ne è a conoscenza significa che è in mala fede. Adesso dia delle spiegazioni. I minervinesi le battaglie ne hanno fatte e ne faranno. E le vinceranno".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • matitani ha scritto il 07 agosto 2017 alle 11:51 :

    E quindi? Il problema è la discarica o le battaglie vinte nel passato? Io sinceramente non comprendo l'inutile polemica che nulla porta alla soluzione del problema. Rispondi a matitani

Le più commentate
Le più lette