Nuova nomine e incarichi politici

SìAmo Minervino, Vincenzo Copeta è il coordinatore del movimento civico

Nell’assemblea di domenica 12 marzo eletto anche il Consiglio Direttivo del gruppo politico della maggioranza di governo cittadina

Politica
Minervino lunedì 13 marzo 2017
di La Redazione
SìAmo Minervino inaugura la nuova sede © n.c.

Nella prospettiva di dover proseguire il proprio impegno politico e soprattutto a seguito del risultato elettorale conseguito, i candidati e tutti i simpatizzanti della lista civica “SìAmo Minervino” hanno ritenuto di doversi costituire come movimento civico locale, a sostegno della compagine amministrativa di governo, dotandosi di un proprio Statuto, di una struttura organizzativa interna e di una sede stabile che possa essere da punto di riferimento per i sostenitori.

Nell’assemblea di domenica 12 marzo, dopo aver condiviso le regole dello Statuto, gli aderenti al movimento civico hanno scelto i propri organi rappresentativi. Vincenzo Copeta è stato eletto come coordinatore di “SìAmo Minervino” e avrà il compito di rappresentare il movimento quale portavoce politico. Insieme a lui è stato eletto anche il Consiglio Direttivo, come organo esecutivo del gruppo.

Dopo la clamorosa vittoria di Lalla Mancini – afferma il neo coordinatore Copeta - alle scorse amministrative, SìAmo Minervino ha ricevuto un chiaro mandato dall’elettorato minervinese: rappresentare il cambiamento nella città. Questo arduo compito che con diligenza e competenza i nostri amministratori eletti stanno portando avanti è da sempre supportato da un gruppo di sostenitori che sin dall’inizio di questa esperienza sono accanto ai candidati prima e agli amministratori oggi, che motivano e orientano l’agire politico dei rappresentanti in Comune mantenendo il contatto reale con la comunità cittadina.

Le scelte sinora compiute dall’amministrazione Mancini – prosegue Copeta - stanno segnando il cambiamento nel paese, il quale non può essere certo tangibile e misurabile in solo 9 mesi, dopo che abbiamo assistito quasi silenti a decenni di abbandono della nostra comunità. Si è sinora dovuto constatare una serie infinita di situazioni incresciose e mal gestite ereditate dal passato che non sono certo di facile soluzione, ma per le quali si sta programmando una nuova impostazione. Un esempio su tutti, la gestione dei rifiuti, presa di petto da questa amministrazione, che per la prima volta ha iniziato a sanzionare pesantemente le inadempienze della ditta incaricata oltre a impostare seriamente con atti responsabili e coraggiosi un vero cambiamento del servizio. Ma l’attuazione necessita di tempo e pazienza.

Il coordinatore nella sua prima dichiarazione ritorna sulla rinuncia delle indennità di Sindaca e Assessori che rappresentano una scelta di generosità, somma che in parte è stata destinata anche ai disoccupati della città, con il progetto dei voucher buoni lavoro. Altro cambiamento evidenziato da Copeta è l’involuzione nel rapporto tra cittadini e responsabili politici in cui sono stati offerti spazi di ascolto delle istanze e confronto sulle idee senza nessun precedente nella recente storia locale a suo dire, che abilita tutti al dibattito e alla partecipazione, rendendo i cittadini consapevoli delle problematiche della città.

Per non parlare dell’enorme lavoro culturale che si sta facendo nel realizzare opportunità di crescita e formazione delle persone con una serie continua di eventi che nutrono la mente delle persone, a differenza dell’appiattimento e dall’apatia culturale e di partecipazione civile in cui era ricaduta la nostra comunità. Questa amministrazione insomma sta ridando una nuova cittadinanza ai minervinesi.”

E infine chiude con alcune anticipazioni sulle azioni future dell’Amministrazione Mancini: “Nelle prossime settimane si inizieranno anche a toccare con mano alcuni progetti e idee alle quali i nostri amministratori stanno lavorando. Nuove impostazioni sulla viabilità e sul traffico, a partire da Corso Matteotti. Ma anche la cantierizzazione di nuove opere pubbliche attese da anni come i bagni pubblici e la sistemazione del parco giochi in villa faro che ci impegniamo a realizzare entro l’estate. Così come la sistemazione straordinaria del verde pubblico già messa a bando.”

Lascia il tuo commento
Le più commentate
Le più lette