Fede e cultura

"Nessun amore più grande", la storia del Presepe rappresentata a Minervino il 6 e il 7 gennaio

I protagonisti, ​da una vita estremamente semplice e normale, si trovano improvvisamente immersi nel mistero più grande che l’umanità abbia potuto affrontare​

Cultura
Minervino giovedì 04 gennaio 2018
di La Redazione
La storia del presepe
La storia del presepe © n.c.

Ogni anno sembra un’impresa impossibile, ma ancora una volta, voluto caparbiamente dalla Regista Loredana Sassi, per il terzo anno consecutivo, il 6 e il 7 gennaio andrà in scena la rappresentazione del Presepe vivente con il titolo “NESSUN AMORE PIÙ GRANDE”.

Un tema ogni volta diverso con il quale l’autore Franco d’Ambrosio si è confrontato traendo spunto dalle diverse storie personali dei protagonisti, i quali, da una vita estremamente semplice e normale si trovano improvvisamente immersi nel mistero più grande che l’umanità abbia potuto affrontare. Come ogni essere umano che non riesce a comprendere il volere di Dio, prova stupore, incredulità, anche rabbia. Qualcuno tenterà di cambiare la storia, ma quello che sta accadendo è scritto ed ineluttabile, sta alla saggezza dell’uomo, alla sua fede incrollabile intuire che questo avvenimento cambierà i destini del mondo.

La rappresentazione si svolgerà presso la chiesa di Sant'Antonio il 6 gennaio alle ore 20.00 e il 7 gennaio con due spettacoli alle ore 18,15 e alle ore 20.00.

Interperti in ordine alfabetico:

Adriana Carbone, Anna Perrone, Anna Sassi, Carmine Castrovilli Giacomo Cocola, Ezio Forenza, Giovanna Chinelli, Graziano Rinelli, Licia Belafemmina, Luigi Carlone, Luigi Rotunno, Luigi Spineto, Marianna Leporiere, Michele Tamburrano, Paolo Lorusso, Potito Enzo Tricarico, Raffaele Martoccia, Rosa Leuci, Sabina Sciascia, Savino Tricarico, Teodoro Chinelli

Musiche di Rossana Giorgio de “centro didattico musicale”

Costumista: Lorenza Carulli

Effetto luci Carlone Antonio

Collaboratrici e aiutanti di scena: Saba Colia, Roberta Chiodo

Tra le comparse, presenti anche alcuni ospiti del centro d'accoglienza Villa Santa Lucia".

Importante, ai fini della realizzazione del progetto, il contributo degli sponsor che hanno contribuito.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette