Controllo del Territorio

Tentavano di saccheggiare un uliveto, due malviventi presi in flagrante dai Carabinieri

Fortunatamente l’intervento dei militari ha limitato i danni alle piantagioni, dalle quali era stato sottratto un quantitativo di olive, di circa un centinaio di chilogrammi.​

Cronaca
Minervino giovedì 08 febbraio 2018
di La Redazione
Furti di olive - carabinieri
Furti di olive - carabinieri © n.c.

Sono stati sorpresi con il cosiddetto “sorcio in bocca” e non hanno avuto via di scampo. E’ questa la sintesi di quanto avvenuto la scorsa notte tra le campagna minervinesi, dove due soggetti sono stati tratti in arresto. Durante i consueti controlli di routine perpetrati nelle zone campestri del nostro paese, gli uomini dell’Arma dei Carabinieri della stazione di Minervino Murge, hanno individuato all’interno di un fondo agricolo, due soggetti intenti a saccheggiare un oliveto. Per accelerare “le operazioni”, questi ultimi brandivano dei bastoni e degli oggetti taglienti, con i quali amputavano i rami più alti. Lo scenario prospettatosi, non ha lasciato alcuna ombra di dubbio su quanto si stava verificando, tant’è che i militari fiondatisi sui malviventi, hanno messo fine alla loro attività criminale. I due soggetti, presi sul fatto, non hanno opposto alcuna resistenza e subito dopo sono stati condotti in caserma per i relativi controlli, dai quali è emerso che entrambi sono residenti in Canosa di Puglia. Fortunatamente l’intervento dei militari ha limitato i danni alle piantagioni, dalle quali era stato sottratto un quantitativo di olive, di circa un centinaio di chilogrammi.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • mario lino ha scritto il 08 febbraio 2018 alle 13:24 :

    100 kg diviso 2 ladri = 50 vergate a testa Rispondi a mario lino