Sicurezza stradale

Anziano investito in Via di Vagno, l'amministrazione corre ai ripari

​Nelle prime ore della serata di giovedi 31 Agosto, un 80enne di origini minervinesi e residente nell'hinterland romano è stato investito da un’auto che transitava in Via di Vagno

Cronaca
Minervino mercoledì 06 settembre 2017
di La Redazione
Via di Vagno
Via di Vagno © Google

Nelle prime ore della serata di giovedì 31 Agosto, un 80enne di origini minervinesi e residente nell'hinterland romano è stato investito da un’auto che transitava in Via di Vagno.

Stando ad alcune ricostruzioni dei fatti la visuale dell’uomo in procinto di attraversare la strada era coperta da una vettura parcheggiata sul marciapiede, dinanzi ad una nota attività commerciale. Tali condizioni hanno pertanto fatto sì che l’impatto diventasse inevitabile, dato che al momento dell’attraversamento dell’anziano, l’auto era giunta già a ridosso, fortunatamente a velocità ridotta, a differenza della maggioranza delle automobili che solitamente percorrono quel tratto di strada a velocità sostenuta.

Immediatamente sono scattati i soccorsi da parte dei passanti e dell’autista dell’auto, che hanno cercato di tranquillizzare l’uomo e di tamponare le escoriazioni con ghiaccio e mezzi di primo intervento. Nel giro di pochissimi minuti sono giunti carabinieri e ambulanza che ha condotto l’uomo presso il presidio ospedaliero di Barletta, dove la tac ha evidenziato la frattura del bacino.

Tale evento rende ancora più chiaro quanto sia critica la situazione in particolari zone del nostro paese, poiché a causa dell’inciviltà di alcuni automobilisti che non esitano a parcheggiare sui marciapiedi, la circolazione e la sicurezza per i pedoni risultano gravemente compromesse. A volte la sosta scellerata si presenta anche quando ci sono posti liberi nelle zone adibite a parcheggio.

Cade a pennello il provvedimento che a quanto pare l’Amministrazione Comunale stia intraprendendo, poiché conscia di queste situazioni, ci risulta si sia già da tempo attivata per l’installazione di barriere parapedonali che dovrebbero essere allocate su tutta via di Vagno, fino all’imbocco di Piazza Gramsci. E’ infatti questa una zona dove, in particolar modo nelle ore serali e a causa nelle numerose attività commerciali presenti, un imprecisato numero di autovetture si ammassa sui marciapiedi creando ingorghi e pericoli per i passanti.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette